domenica 12 agosto 2012

Frullato di frutti di bosco con yogurt e sciroppo d'acero

Buona sera cari amici!!!!
Come avete passato questo week end?? Siete ancora in vacanza????
A Merano c'era la festa di Ferragosto: fuochi d'artificio, bancarelle con prodotti gastronomici locali, fiumi di birra, musica, piste da ballo per strada, concerti folcloristici, sagre nei paesini vicini, insomma tutto l'occorrente per creare un'atmosfera di festa. A dir la verità la festa non è ancora finita, è iniziata venerdì e terminerà questa sera.
Quando ero ragazzina mi piaceva tanto questa festa, il massimo del divertimento era poter aiutare in qualche bancarella, aver la possibilità di spinare qualche birra e mangiare gratis tutto quello che volevo, Quel pezzo di pollo grigliato che mi ero guadagnata aveva un sapore speciale.
Oggi qualcosa è cambiato, questa festa è diventata un business a tutti gli effetti, grazie anche all'invasione di turisti che abbiamo ogni anno, sembra quasi ce ne siano ogni anno di più.
Sempre in tema di ricordi di gioventù, mi sono venuti in mente i mirtilli neri e rossi, lamponi e more che raccoglievo nei boschi con mia mamma mentre mio papà era in cerca di funghi. Questo era il periodo adatto, raccoglievamo così tanti mirtilli che mia mamma riusciva a farci la marmellata, erano buonissimi. I frutti di bosco raccolti in montagna hanno tutto un altro sapore, ma oggi non riesco più a trovarne così tanti, il massimo che raccolgo è un pugnetto da gustare al momento.
Devo anche ammettere che avrei un po' di paura oggi ad inoltrarmi nel bosco, con il passare degli anni mi sono venute mille fobie. 
I miei genitori, specialmente mio padre, conoscevano dei posti segreti dove si trovavano tanti funghi e mirtilli. Mio padre raccoglieva solo porcini e finferli. Con i finferli si faceva subito un ottimo risotto o la polenta, con i porcini invece, mia mamma conservava sott'olio quelli piccolini mentre quelli grandi venivano tagliati a fettine sottili ed essicati.
Ricordo che in agosto il pavimento del nostro appartamento era tapezzato da fogli di giornale coperti dai funghi da essicare, io odiavo quel costante profumo di funghi nelle mie narici anche all'ora di colazione.
Tutto questo racconto perchè??? Per interpretare la mia ricetta non ricetta di oggi. 
Ingredienti per due persone:
200 g di frutti di bosco (mirtilli, lamponi, more)
un vasetto di yogurt naturale
un bicchiere da yogurt di latte
scrippo d'acero a piacere

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.

Questo frullato energetico è perfetto per iniziare bene la giornata, oppure una vera golosità per la merenda. E' ricco di vitamine, minerali, antiossidanti e fibra.
I frutti di bosco, in modo particolare i mirtilli, aiutano per la prevenzione del cancro, inoltre fanno bene agli occhi, al cervello, alla pelle e a chi ha problemi di circolazione.



















I frutti di bosco biologici sarebbero la cosa migliore, ma non avendoli trovati mi sono accontentata di quelli del supermercato che purtroppo hanno poco sapore ed è per questo motivo che ho aggiunto lo sciroppo d'acero. Il colore comunque è sempre meraviglioso e fa un certo effetto ai golosi come me.

Un bacione
Sabina  

18 commenti:

  1. look delicious! Rico Rico <3

    RispondiElimina
  2. Oh che goduria, colore e sapore divini! I frutti di bosco riescono a stupire sempre, in qualsiasi salsa! E hai ragione, c'è qualcosa di telepatico tra noi... Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. ho passato il week end a preparare un pranzo che c'è stato oggi, spazzolato in 1 ora!! Adoro i frutti di bosco, ho una pianta di lamponi che produce tantissimi lamponi, ne mangio tutti i giorni oppure preparo dolci o altre ricette, e un'altra di more senza spine che mi delizia, in questo periodo, dei suoi frutti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Ciao carissima!
    Sono davvero buoni i frutti di bosco, hai proprio ragione.
    Anche io ricordo che da piccola mi portavano in un posto a raccogliere delle more ... ed i miei ancora oggi hanno una piccola piantina di mirtilli e tante piante di lamponi (ed ogni facciamo un liquore delizioso).
    Questo frullato ha un colore stupendo e concentra tutta la bontà degli ingredienti che hai utilizzato!
    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  5. Che frullato stupendo: poi sai che per i frutti di bosco ho un vero debole. Che belli i tuoi ricordi.. alcuni di quegli odori sono proprio presenti anche nei miei. Non so se i frutti di bosco sembravano di più.. o i funghi da seccare profumavano maggiormente, solo perchè allora tutto era diverso e più felice. So solo che restano nella mia mente come qualcosa di irripetibile. Una serata meravigliosa e un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  6. Nooo funghi sparsi per il pavimento, che cosa meravigliosa!! Un sogno hehehehe Io quest'anno ho colto un sacco di lamponi selvatici e ti do ragione, i frutti di bosco hanno tutt'altro sapore rispetto a quello acquistati. Buonissimo il tuo frullato!! Ciao e buon we!

    RispondiElimina
  7. Buonissimo e super salutare questo frullato!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabina,
    Sono belle le feste di paese. Mi ricordo quando andavo a trascorrere qualche giorno di vacanze estive in Abruzzo, le feste erano bellissime.
    Qui ad Anzio é mare, e di notte ci sono tante bancarelle, la città é una meraviglia. colpa della crisi, ma quest'anno c'é il pienone.
    Il mare é stupendo, con acqua cristalina, fresca, vento costante...
    Tutto questo crea turismo, lavoro, maggior investimenti... Mi piace, penso che l'Italia potrebbe uscire da questa crise sfruttando con inteligenza il turismo e la cultura....
    Da piccola avevo tante fobie, che mi sono imposta di perdere qualcuna con gli anni. Mi ricordo che avevo una paura gigantesca dei cani.... Ma era una fobia di mia sorella...
    E come te, in certe "avventura" non mi ci metto....
    Il frullato??? Una vera dose di vitamine... Li adoro....
    Buona settimana di ferragosto.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  9. Me ne mandi subito un bicchierone? il colore è stupendo!

    RispondiElimina
  10. Ciao Sabrina, piacere di conoscerti, tanti complimenti per il tuo sito ricco e originale, per la cura dei dettagli, ma sopratutto goloso..
    Mi sono subito aggiunta ai vostri membri...
    A presto

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto venire in mente le mie vacanze da ragazza in montagna... Andavo a raccogliere mirtilli con gli amici che ritrovavo tutti gli anni... eravamo un po' incoscienti riguardo a vipere e altri pericoli ma quanto divertimento! Adesso avrei, come dici bene, mille fobie e la spensieratezza inevitabilmente non c'è più!
    Peccato, ma la vita e la maturità portano tanti cambiamenti, qualche volta buoni altri meno...
    Buona giornata
    Tiziana

    RispondiElimina
  12. MI SONO IMMEDESIMATA IN QUELLA RAGAZZINA TRA LE BANCARELLE ^.^ CHE BEI RICORDI ED HAI INTERPRETATO BENE IL FRULLATO ,BEH! PURTROPPO DOBBIAMO ACCONTENTARCI DEI FRUTTI DEL SUPER PURTROPPO, E PENSARE CHE I MIEI FIGLI NON ANDRANNO MAI PER MORE , O A SCALARE QUALCHE PICCOLA COLLINA PER LE FRAGOLINE DI BOSCO :( NON NELLA MENTALITà DEI GIOVANI DI OGGI! PECCATO!

    RispondiElimina
  13. Ciao Sabina, complimenti per il tuo bellissimo blog...dai vita, con prodotti genuini, a piatti tanto semplici quanto particolari al tempo stesso...Probabilmente quest'inverno sarò in Alto Adige per motivi di lavoro..è un territorio meraviglioso e già immagino l'atmosfera che si respira in occasioni del genere...purtroppo hai ragione un pò ovunque si è persa l'essenza genuina di queste feste "popolari", almeno riusciamo a portarci nel cuore i ricordi della nostra infanzia e anche un profumo ce li riporta alla mente... A Giugno, sempre per motivi di lavoro, sono stata in Trentino e a Pergine Valsugana ho assaggiato i famosi frutti di bosco di una marca molto famosa in quella zona...erano squisiti, ma credo che quelli colti al momento nel bosco abbiano tutto un altro sapore :)
    Ancora complimenti
    Yle

    RispondiElimina
  14. Secondo me i frutti di bosco sono come una malattia, hanno monopolizzato il mio blog (loro eh, non io!); hanno dei colori superbi, specialmente i lamponi e le more...e così non possiamo fare a meno di utilizzarli!
    Semplice ma d'effetto la tua creazione :*

    RispondiElimina
  15. Uuuh! I mirtilli.. Da piccola quando ero dalle tue parti con i miei e gli amici mi chiamavano la cercatrice.. ho sempre avuto la passione dei frutti di bosco, che soddisfazione tornare a casa con delle borracce piene! Noi abbiamo sempre fatto il liquore invece.. Per le marmellate non erano abbastanza..
    Sono bellissimi i tuoi bicchieroni:)
    un bacione a presto:**

    RispondiElimina
  16. Tu pensa che un paio di giorni fa mio padre è arrivato a casa con due cestini di more raccolte vicino al suo orto. Negli anni prima non c'era mai stato niente da raccogliere, quest'anno magicamente si è riempito di more. Adesso le ho messe in freezer perché non avevo proprio tempo di preparare niente. Ma agosto non dovrebbe essere un mese più rilassante anche per chi come me ha deciso di rimanere in ufficio? In effetti il telefono non suona mai e così posso portare avanti tutti quei lavori che si erano stancamente accatastati sulla scrivania... ma l'aria vacanziera si fa sentire eccome... negli uffici non c'è nessuno e soffro un po' di solitudine tutta sola... :-)
    Certo che questo frullato potrebbe farmi proprio una bella compagnia. Secondo me se mi attrezzo con qualche strumento d cucina mica si accorge nulla nessuno...

    RispondiElimina
  17. Ciao cara Saby..come stai?
    Un bel bicchiere di frullato è quello che ci vuole..
    Belle le foto..e stupendo il colore.
    Un abbraccio e un caro saluto.
    Inco

    RispondiElimina
  18. meraviglioso questo frullato...io lo adoro!!devo farlo anch'io...e anch'io purtroppo dovrò accontentrarmi dei frutti di bosco presi al super...bellissimi i tuoi ricordi...è sempre un piacere leggerti!

    RispondiElimina