lunedì 26 febbraio 2018

Strudel salato con verza, patate e formaggio

Buongiorno amici,
è da un po' che non posto ricette, ne avrei tante in archivio già pronte, ma al momento sono troppo presa con questa crisi di mezza età, chi mi segue su instagram è a conoscenza delle mie avventure.
"Per quanto tu dimagrisca come un'acciuga, per quanto cancelli ogni ruga, dalla vechiaia non hai fuga." Questo versetto mi fa sempre sorridere e credo che il modo migliore per affrontare ogni cosa sia proprio l'ironia, voi cosa ne pensate???
Passo subito alla ricetta, perchè chissà perchè, passano gli anni, ma non riusciamo a diminuire gli impegni che ci prendiamo.








































Devo ammettere che a casa mia non siamo grandi amanti della verza, la compero perchè fa bene, perchè è di stagione, ma poi rimane lì nel frigo.








































Ho sperimentato questa ricetta che ho trovato su una rivista tedesca e devo dire che ci è piaciuta molto. Ho servito lo strudel con un bicchiere di chardonnay di Giancarlo Ceci e fetta dopo fetta è finito in un batter d'occhio.









































Ingredienti per uno strudel:

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare
mezza verza
mezza cipolla
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio d'oliva
qualche rametto di timo
1 presa di noce moscata
1 patata grande o 2 piccole
125 g di crème fraìche
80 g di formaggio di malga
50 g di burro
2 cucchiai di pangrattato
sale & pepe

Dividete la mezza verza in due quarti, togliete la parte dura centrale e affettatela sottilmente.
In una padella capiente fate dorare con l'olio la cipolla e l'aglio tritati, aggiungete la verza, fate insaporire 5 minuti, abbassate la fiamma e fate cuocere con un coperchio.
Quando la verza è cotta aggiungete il timo, la noce moscata, sale, pepe, la patata lessa tagliata a piccoli cubetti, la crème fraìche e il formaggio tagliato a pezzetti piccoli, mescolate bene il tutto e fate intiepidire.
Nel frattempo in una padella fate dorare, senza bruciare, il pangrattato con il burro.
Accendete il forno a 200°.
Stendete la pasta sfoglia, versate nel centro il pangrattato, versate poi il ripieno di verza e chiudete dando la forma di uno strudel. Spennellate con un leggero strato di burro fuso e infornate per 35 minuti circa o fino a doratura.
Servite lo strudel tiepido.








































Buona giornata a tutti!!!
Sabina

4 commenti:

  1. condivido tutto,l'età,il dimagrire e il riprendere subito tutto,il freddo,la fame,la verza che non piace a tutti,buon bicchiere di vino,cin cin,ottimo modo per consumarla,grazie bella ricetta

    RispondiElimina
  2. sei bellissima ed è bello tutto quello che fai!

    RispondiElimina
  3. Che delizia questo strudel salato... mi appunto la ricetta per la prossima cena con amici... mi piace molto l'idea di servire qualcosa di rustico con un buon bicchiere di vino. A presto LA

    RispondiElimina
  4. Io invece adoro la verza, l'inverno e le rughe (degli altri...) 😊 E dal tuo blog prendo sempre spunto per ricette fantastiche. Ma il tuo food styling e' il mio preferito

    RispondiElimina