venerdì 23 settembre 2016

Tiramisù con lamponi

Buongiorno a tutti, buon venerdì!
Come state? Noi bene, passata la malinconia del post vacanze, abbiamo ripreso con le nostre camminate in montagna e la vita quotidiana. Scrivo poco sul blog, ma in compenso, la mia pagina instagram è sempre aggiornata. In questo periodo riesco ad esprimermi meglio con la fotografia che con le parole.
Il mercoledì mattina, quando capita, passo al mercato dei contadini, in questo periodo le bancarelle sono molto varie. C'è un po' di tutto, dal miele alle marmellate, ai succhi, fiori, frutta essicata, speck, formaggi, uova e ovviamente anche frutta e verdura fresca di stagione a km 0. Ho comperato dei lamponi davvero ottimi, appena raccolti, con una vaschetta ho preparato un budino con semi di chia e cocco, questa volta omettendo il burro di nocciole e il kiwi e con l'altra vaschetta ho preparato il tiramisù di oggi.








































Ingredienti per 6 porzioni circa:

3 cucchiai di caffè espresso
2-3 cucchiai di liquore cremoso alle mandorle, oppure Amaretto o Baileys
una confezione di savoiardi (ne basteranno circa 30 g)
250 g di mascarpone
250 g di quark magro (un tipo di ricotta magra utilizzata molto in Germania e Austria)
100 g di zucchero a velo
1 bustina di zucchero vanigliato
1 limone bio
100 g di panna
2 cucchiaini di cacao in polvere amaro

Fate raffreddare il caffè, versatelo in un piatto fondo e mescolatelo con il liquore.
In una ciotola amalgamate bene il mascarpone con il quark magro, lo zucchero a velo, lo zucchero vanigliato, la scorza di limone grattugiata e un paio di cucchiai di succo di limone.
Montate la panna e incorporatela delicatamente alla crema.
Adagiate sul fondo di una pirofila i biscotti imbevuti nel caffè e liquore. Stendete uno strato di crema, ricoprite con i lamponi, versate la crema rimasta e fate riposare in frigo almeno 3 ore.
Prima di servire spolverate con il cacao e decorate con altri lamponi.

Premetto che non è una ricetta inventata da me, ma bensì una ricetta che ho trovato in un magazine tedesco. Gli ingredienti così assemblati potranno sembrare un po' azzardati, mai avrei pensato che il caffè si sposasse bene con i lamponi, tanto meno con l'aggiunta di limone nella crema. Io sono curiosa di natura, ho voluto provare questo accostamento e vi garantisco che il risultato finale è davvero stupefacente, un tiramisù diverso dal solito.
Per chi ha bambini consiglio una preparazione più semplice con savoiardi imbevuti nel cacao e la tradizionale crema al mascarpone, sempre con l'aggiunta di lamponi ovviamente.












































Buon fine settimana a tutti!!!
Sabina

lunedì 12 settembre 2016

Polpettine di melanzane

Buon pomeriggio a tutti,
vi dico soltanto che in questo momento c'è un elettricista che mi sta distruggendo casa. Ho pensato di scrivere il post per calmarmi un po', ma è dura, molto dura.
Parliamo di cose più allegre, parliamo di queste belle giornate che settembre ci sta regalando. Con gli anni ho imparato ad amare ogni stagione, ma il passaggio dall'estate all'autunno mi deprime un pochino, sarà forse che qui in Alto Adige l'inverno è molto lungo. Quest'anno poi più del solito ho ancora voglia di mare, di caldo, di giornate all'aperto, di aperitivi in terrazza con gli amici, di insalate, di piatti freschi e leggeri, di sapori mediterranei, proprio come le polpettine di oggi.









































Normalmente non amo i fritti, ma ogni tanto bisogna fare anche uno strappo alla regola. Poi se si accompagna un buon bicchiere di vino si gustano ancora meglio.








































Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane piccole
1 tuorlo d'uovo
80 g di pecorino grattugiato
1 mazzetto di basilico tritato
50 g di pangrattato
olio di semi di arachidi
sale e pepe

Tagliate a metà per lungo le melanzane, copritele con l'alluminio, fate cuocere in forno a 200° per 20-25 minuti, fatele raffreddare e infine strizzatele per eliminare l'acqua in eccesso.
In una ciotola schiacciate bene le melanzane con la forchetta o frullatele, aggiungete il pecorino, il tuorlo, il basilico, sale, pepe e pangrattato necessario. 
Formate delle polpettine, infarinatele e friggetele nell'olio caldo.








































Nel frattempo i lavori in casa sono finalmente terminati e a me non resta che pulire e augurarvi 
un buon pomeriggio.

Sabina

giovedì 1 settembre 2016

Crema di pomodori e peperoni al forno con crostini al basilico

Buon pomeriggio a tutti,
i mesi corrono velocemente e siamo già all'appuntamento di settembre con #seguilestagioni. 
Vi confesso che ho ancora tanta voglia di estate, di giornate al mare, di sole, di caldo, non sono ancora pronta all'arrivo dell'autunno. Normalmente settembre ci regala ancora giornate meravigliose, ma chissà perchè,  finito agosto, si pensa sempre che l'estate sia finita.
Anche per quel che riguarda la cucina ho ancora voglia di piatti tipicamente estivi ed è per questo motivo che oggi vi propongo un piatto che conserva tutto il sole dell'estate. In questo periodo gli orti abbondano di pomodori e peperoni, anche al mercato le bancarelle straripano di frutta e verdura in offerta, io approfitterò per fare un pieno di vitamine che mi serviranno per affrontare meglio l'inverno.








































Ingredienti per 2-4 persone:

1 cipolla rossa
1 spicchio d'aglio con buccia
3 pomodori
1 peperone rosso
olio extravergine d'oliva
brodo vegetale
sale e pepe
un mazzetto di basilico
pane casereccio
30 g di parmigiano grattuggiato
una noce di burro

Adagiate sulla teglia da forno la cipolla tagliata in quarti, l'aglio, i peperoni e i pomodori tagliati a metà con la buccia rivolta verso l'alto. Salate, pepate, irrorate le verdure con un filo d'olio e infornate 30 minuti circa a 200° nel forno preriscaldato.
Eliminate la buccia dai peperoni, i pomodori e l'aglio.
Frullate cipolle, aglio, peperoni e pomodori aggiungendo del brodo vegetale, dovrete ottenere una crema liscia e mordida. Assaggiate e regolate di sale, a piacere aggiungete ancora un filo d'olio extravergine d'oliva oppure una noce di burro.
Tritate il basilico e tagliate il pane a piccoli cubetti. In una padella fate sciogliere il burro con il parmigiano, poi aggiungete il pane con il basilico e fate insaporire. I crostini saranno pronti quando il pane inizia a dorare.
Versate la crema a temperatura ambiente nei piatti e servite con i crostini al basilico.








































Vediamo anche cosa hanno preparato le mie colleghe di #seguilestagioni:

Ultimissime dal forno – Anna
Le passioni di Antonella - Antonella
La mia casa nel vento - Mariuccia
Pensieri e pasticci - Simona
S&V a colazione – Veronica
Sento i pollici che prudono – Adrialisa
GiardiNote – Chiara
Due bionde in cucina – Sabina
Vita da fata ignorante – Silvia
La gallina Rosita – Lucia
Alisa Design, Sew and shabby chic – Annalisa
Lismary’s cottage – Lisa
Coccola Time – Enrica
Coscina di pollo – Susy
Potete trovare #seguilestagioni anche su fb con una pagina dedicata, o su Instagram cercando l'ashtag #seguilestagioni.
Questa è la lista della spesa del mese di settembre, sempre a cura di Antonella:
 

Buon settembre a tutti!!!
Sabina

sabato 27 agosto 2016

Crumble alle more

Buongiorno a tutti,
non ho avuto ancora occasione di raccontarvi del nosro week end in Toscana, ma chi mi segue su instagram avrà già visto sicuramente le foto. E' stato un lungo fine settimana meraviglio e c'è tanto da raccontare, ma oggi voglio soffermarmi soltanto su qualche piccolo aneddoto.
Ho scoperto il vero sapore e profumo delle more, strano ma vero, in Alto Adige troviamo tanti mirtilli e lamponi, ma le more di rovo selvatico non ci sono, in qualche giardino c'è qualche rovo di more coltivato, ma non hanno praticamente sapore. Nell' agriturismo dove soggiornavamo ho assaggiato una deliziosa marmellata di more fatta in casa e così prima di tornare a Merano, mi sono alzata la mattina presto per andare a raccogliere questi piccoli frutti meravigliosi. Sono tornata a casa con forse più di un chilo di more, avevo tutte le intenzioni di farne marmellata, ma poi all'ultimo momento ho cambiato idea e ho optato per fare questo crumble che vi consiglio di provare.
Per chi non sapesse che cos'è il crumble posso dirvi che in questo caso è della frutta con della pasta frolla sbriciolata sopra, il tutto preparato in modo molto semplice.















Pensavo ad una crostata, ma volevo qualcosa di più semplice da preparare e che allo stesso tempo esaltasse al massimo il sapore delle more.










































Quanti bei ricordi legati a questo frutto, ricordo una bella passeggiata nel bosco con i nostri amici toscani e i nostri cani, rovi di more selvatiche ci hanno accompagnato per tutto il nostro percorso.








































La ricetta è semplicissima, potrebbe prepararla anche un bambino, potete tranquillamente variare la quantità degli ingredienti (potete notare quante volte abbia già usato il termine "semplice" in questo post).
Per la mia pirofila in gres smaltato da 26 cm Le Creuset ho utilizzato:

1 kg circa di more di rovo selvatico
100 g di farina di farro
100 g di fiocchi d'avena piccoli
100 g di zucchero di canna
130 g di burro
succo di limone

Accendete il forno a 180°.
Lavate bene le more sotto il getto d'acqua, fate sgocciolare eliminando l'acqua.
Versate le more nella pirofila, aggiungete 3-4 cucchiai di zucchero di canna e qualche goccia di succo di limone, mescolate bene.
In una ciotola fate ammorbidire il burro tagliato a cubetti, versate lo zucchero, la farina e i fiocchi d'avena. Con una forchetta mescolate il tutto e schiacciate il burro in modo da formare un composto grumoso. Versate il crumble sulle more cercando di coprirle tutte e infornate per circa 30 minuti o finchè inizia a dorare.
Fate riposare il crumble 10 minuti fuori dal forno e poi servite con del gelato alla vaniglia.
E' ottimo il contrasto caldo e freddo, ma potete consumare questo dolce anche a temperatura ambiente.









































Buon fine settimana a tutti!!
Sabina

giovedì 25 agosto 2016

Pomodori al forno ripieni

Buon pomeriggio a tutti,
non vi nascondo che ho pochissima voglia di scrivere, ci sono momenti in cui non si riesce a dare un senso a nulla. Non si riesce a gioire quando ci sono altre persone che soffrono, ma la vita continua e bisogna dare forza e coraggio a chi ha perso tutto. In questo momento mi sento soltanto di mandare un forte abbraccio a tutte quelle persone colpite dal terremoto. 
Il mese di agosto è sicuramente quello più impegnativo per chi ha l'orto, il raccolto è molto ricco e il pomodoro è uno dei protagonisti tra frutta e verdura. In insalata con la cipolla, sulla bruschetta, con mozzarella e basilico, solo a parlarne mi viene l'acquolina in bocca, proprio qualche giorno fa in Toscana ho mangiato una favolosa pappa al pomodoro, non c'è ombra di dubbio, il pomodoro trionfa sempre sulle nostre tavole.
Per cambiare, mi piace anche moltissimo al forno, questa volta ho voluto provarlo ripieno con la quinoa e vi garantisco che anche così è eccezzionale.














Per me è stato un fantastico piatto unico vegetariano. La quinoa poi è ricca di proteine, è buona e si prepara velocemente. Per questa ricetta potete utilizzare sia la quinoa bianca che quella rossa.
Escludendo il formaggio e aggiungendo della menta potrebbe essere anche un ottimo piatto vegano.








































Ingredienti per 4 persone:

6- 8 pomodori ramati di media grandezza
150 g di quinoa rossa
500 g di spinaci novelli
1 cipollotto affettato
50 g di parmigiano
70 g di formaggio a vostro piacere (dalla fontina al caprino)
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Sciacquate la quinoa, mettetela in una casseruola con un volume d'acqua salata pari al doppio suo, portate a ebollizzione, coprite, abbassate la fiamma e cuocete per 20 minuti. 
In una padella fate dorare il cipollotto con un filo d'olio e aggiungete gli spinaci ben lavati, fate cuocere 5 minuti.
Lavate i pomodori, tagliate la calotta lasciando il picciolo, con un cucchiaio eliminate i semi all'interno e capovolgeteli.
Mescolate la quinoa con gli spinaci, il formaggio tagliato a piccoli cubetti e il parmigiano, condite con sale e pepe e un filo d'olio extravergine d'oliva.
Riempite bene i pomodori, chiudeteli con la calotta, adagiateli nella teglia da forno (la mia quadrata, in gres smaltato rossa Le Creuset), e infornateli nel forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.








































Buona serata a tutti!!!
Sabina

sabato 13 agosto 2016

Insalata da pic nic in barattolo

Buongiorno,
vi starete domandando perchè sia a casa di sabato con questa bellissima giornata. Siamo a riposo,  Nina zoppica ormai da diversi giorni, da quel che dice il veterinario non dovrebbe essere nulla di grave. A dir la verità non mi dispiace rimanere a casa, a Ferragosto c'è un gran caos ovunque. Ne approfitto per continuare con il restyling del blog.
Questo fine settimana rinunceremo al nostro pic nic, ma voglio comunque suggerirvi un'idea che trovo molto carina.








































Ho sistemato la mia insalata di pollo in barattolo. Partendo dal fondo ho iniziato con petto di pollo arrosto, carote, rucola, formaggio di capra, ribes rosso, uova sode, insalata verde e mirtilli.
A parte ho preparato una vinagrette ai lamponi. Qui trovate la ricetta.












































Buon fine settimana e buon Ferragosto a tutti!!!!
Sabina

giovedì 11 agosto 2016

Cake salato con zucchine, feta e timo limone

Buongiorno a tutti,
sicuramente qualcuno di voi avrà notato i cambiamenti nel blog, sto cercando di modernizzarlo un po', ma senza esagerare. Non ho ancora finito, quello che mi preme maggiormente è finire la pagina con l'elenco delle ricette, in modo che sia più facile per voi trovare quello che state cercando.
Voglio mantenere la semplicità e la pulizia, mi piacciono i blog molto minimal e spero di riuscire ad ottenere il risultato che mi sono prefissata.
Ora parliamo di cibo, tra qualche giorno sarà Ferragosto, il meteo prevede una giornata magnifica a tutto sole. Sicuramente vi starete organizzando per una gita fuori porta, con pranzo al sacco, al mare, al lago o in riva al fiume, noi opteremo per qualche laghetto di montagna.
Ho preparato il cake di oggi proprio l'anno scorso in occasione del Ferragosto ed è piaciuto moltissimo. La preparazione è molto facile. Ha l'aspetto di un cake, ma lo definirei più un pane.
Io l'ho accompagnato ad una crema fredda di pomodori, ma è meraviglioso anche con il gazpacho.
Naturalmente si presta bene anche in inverno con una zuppa calda.








































Ingredienti:

320 g di farina di farro
1 bustina di lievito per torte salate
1 cucchiaino di sale
200 ml di latte
150 ml di olio extravergine d'oliva
2 uova
2 zucchine piccole
125 g di feta
1 rametto di timo limone
pepe nero

Preriscaldate il forno a 180°.
In una ciotola capiente sbattete leggermente le uova con il sale e il pepe, aggiungete man mano l'olio e il latte. Incorporate la farina setacciata con il lievito, le zucchine grattuggiate, la feta sbricciolata grossolanamente e le foglioline del timo limone. Amalgamate bene il tutto.
Versate il composto nello stampo da plumcake foderato con carta forno, infornate per 1 ora e 1/4.
Fate la prova stecchino, quando lo spiedino di legno inserito uscirà asciutto e pulito, il cake è pronto.
Togliete dal forno e fate raffreddare nello stampo per 10 minuti, poi sformate su una griglia e fate raffreddare completamente.








































Buona giornata a tutti!!!
Sabina