le due bionde

le due bionde

martedì 5 agosto 2014

Crostata con frolla agli amaretti, crema frangipane e pesche noci

Buongiorno a tutti, 
oggi sul tempo non mi esprimo, ormai questa estate va così e non possiamo farci nulla.
Nell'ultimo periodo con la scusa della pioggia e la frutta di stagione ho sfornato dolci a go go ed ero un po' preoccupata per le analisi del sangue che ho dovuto fare, invece tutto perfetto. Anzi, il dottore si è complimentato con me dopo aver visto il mio colesterolo, dicendomi che cucino in modo sano.
Effettivamente cucino in modo sano, niente fritti, pochi grassi, un buon olio extravergine d'oliva sempre a crudo, poca carne, tanta frutta e verdura, vario molto ecc...., l'unica mia debolezza è il burro, mi piacciono i dolci che sanno di burro, le frolle con l'olio non fanno per me. Impazzisco per crostate, crumble, cheesecake, strudel con la pasta frolla ecc... Proprio ieri sera ho sfornato un crumble con le albicocche da mangiare ancora caldo con il gelato alla vaniglia e questa mattina è già finito, sparito in un battibaleno. Nei prossimi giorni vi addolcirò con una crostata alle more, un cake con papavero e ribes, una torta con cocco, pesche, more e lamponi e quest'ultimo crumble con albicocche e mandorle.








































La crostata di oggi con frolla agli amaretti, crema frangipane e pesche noci è veramente deliziosa, ma forse un po' troppo dolce e ricca per i miei gusti.









































Era da un po' di tempo che desideravo questo stampino rettangolare stretto e lungo e finalmente l'ho trovato. E' perfetto per noi due, così evito di fare i dolci troppo grandi.








































Ingredienti:

per la frolla:
180 g di farina
30 g di amaretti
80 g di zucchero
90 g di burro
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo
un pizzico di sale

per la crema frangipane:
60 g di farina di mandorle (meglio mandorle con la buccia)
1 uovo
60 g di burro
60 g di zucchero
1 cucchiaio di rum

per la decorazione:
2-3 pesche noci
scaglie di mandorle
zucchero a velo

Preparate la frolla impastando con il robot da cucina il burro freddo tagliato a pezzetti, gli amaretti sbricciolati, la farina con il lievito e lo zucchero. Quando avete un composto briccioloso aggiungete l'uovo e il sale ottenendo così una palla di pasta. Avvolgete la pasta nella pellicola e fate riposare 30 minuti.
Stendete la pasta dello spessore di 1/2 cm o anche più (a me piace piuttosto spessa).
Foderate il vostro stampo precedentemente imburrato con la pasta, bucherellate il fondo,  coprite con carta forno e poi riempite di legumi per evitare che non si alzi. Infornate nel forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.
Nel frattempo preparate la crema frangipane. Con le fruste elettriche montate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, poi aggiungete l'uovo e infine sempre montando la farina di mandorle e il rum amalgamando bene il tutto. Versate il composto in un pentolino e portate sul fuoco, la crema deve cuocere mescolando finchè si sarà rappresa, tipo la crema pasticcera.
Versate la crema nel guscio di frolla e fate cuocere sempre a 180° per altri 10-15 minuti.
Tagliate le pesche a fettine sottili, irroratele con qualche goccia di succo di limone, un paio di cucchiai di zucchero e fatele carammellare sul fuoco per pochi minuti.
Decorate la crostata con le pesche, le scaglie di mandorle e lo zucchero a velo.












































Buona giornata!
Sabina

20 commenti:

  1. E' davvero fantastica questa crostata, e le foto le rendono il giusto onore!! Attendo con ansia quella alle more..

    RispondiElimina
  2. Wow, che delizia, assolutamente da provare!!! Brava!!

    RispondiElimina
  3. mi stai tentando, sappilo, hai usato ingredienti che in pasticceria io adoro, bella la crostata e bello lo stampo, che anche io cerco da tempo.....dai un bacino a Nina, da parte nostra, mia e di Cookie!

    RispondiElimina
  4. mmmm....deve essere strepitosa!

    RispondiElimina
  5. No, cioè.. io non posso vedere questa stupenda immagine e non voler rubare immediatamente un pezzetto di questa bontà.. <3 Adorabile, con quegli amaretti nell'impasto poi.. le pesche hanno avuto 'la morte loro'! :)) Stella.. speriamo che anche le mie analisi vadano bene.. ma per altri motivi. Il colesterolo, grazie al cielo, non è mai salito molto (anche io prediligo la cucina naturale).. anche se sto doppiamente attenta perchè per Isi è questione genetica e di famiglia. Eppure sai che nemmeno io resisto ai dolci? Come si fa.. mamma mia, se non ci si permette nemmeno questi è la fine :) Ci vivrei.. specie delle tue delizie. Un baciotto a te e a Nina. p.s. sull'estate non mi esprimo. Ma non sono per NIENTE pronta per l'inverno così. TVTTB

    RispondiElimina
  6. semplicemente fantastica!!! :o)

    RispondiElimina
  7. E anche questa ricetta e assolutamenta da provare

    RispondiElimina
  8. wooow una meraviglia, con quello zucchero al velo che si posa sulle pesche!!! ho preso anche io la teglia stretta per le crostate, devo iniziare ad usarla! e mi riprometto anche di provare la crema frangipane che non conosco!!! bravissima

    RispondiElimina
  9. Che belle foto e che bel dolce!!! Anch'io cucino sano e leggero,mio marito fa palestra e allena anche me...quindi fritti ,grassi,soffritti sono proprio banditi. Anche quando ci concediamo un dolce è sempre tutto molto light!! Sul tempo,che dire...ieri eravamo in spiaggia con tanto caldo,oggi temporale. Un bacione grande a te e Nina, Francy e Daisy

    RispondiElimina
  10. Sabi dici che è davvero troppo dolce? A me piacciono un sacco questa crostate però anch'io poi non amo le cose troppo troppo dolci e che sanno di burro...

    ps. sai che ho provato a fare il tuo cake allo yogurt l'altro giorno ma devo avere sbagliato qualcosa perchè la torta non ha lievitato e mi è uscito un mattone!! :-(

    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Chiara, quale intendi??? quello allo yogurt con mirtilli, la ricetta di Sigrid Verbert?? anche a me è capitato qualche giorno fa con il cake al papavero e ribes, poi siccome sono testona l'ho rifatto ed è venuto perfetto, ho semplicemente cambiato marca di lievito, a volte capita.
      A me non piacciono i dolci troppo dolci e questo per i miei gusti lo era un pochino troppo, per i miei gusti la crema frangipane è un po' troppo stucchevole, ma è una questione di gusti, ai miei ospiti è piaciuto moltissimo

      Elimina
    2. Esatto proprio quello!! Non è la prima volta che quando uso lo yogurt nei dolci mi escano delle mattoni al posto delle torte! Forse è un problema mio...boh, riproverò perché la tua versione mi ispirava moltissimo!
      In effetti anch'io trovo che la frangi pane sia molto molto dolce però questa mi fa una gola..... :-)

      Elimina
  11. Uffaaaa me la sogno questa crostata.. devo provare a fare la crema frangipane con l'olio! hihihihhihih :-D Un bacione cara Sabina, stacco per un pò.. ho bisogno di relax.. Ci rileggiamo presto!!!! bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, buone vacanze e buon riposo ragazza mia
      a presto e divertiti

      Elimina
  12. Ciao Sabina. La tua crostata ha un aspetto davvero invitante ed il connubio tra gli amaretti, la frangipane e le pesche dev'essere delizioso! Anch'io da tempo vorrei acquistare lo stampo rettangolare per variare un po' la presentazione delle crostate e delle torte salate. Ma proverò sicuramente la ricetta con quello classico rotondo, per non dover attendere troppo!
    A presto
    Giulia

    RispondiElimina
  13. Anche io non amo le torte troppo dolci, però l'aspetto è meraviglioso! Questo stampo rettangolare lo sto cercando da un po' ma ancora niente... Non demordo!
    Foto stupende come sempre!
    V

    RispondiElimina
  14. Ciao Sabi! Quanto tempo mannaggia... Avevo proprio voglia di tornare a fare un giretto qui.. I dolci che sanno un po' di burro tipo le frolle piacciono tanto anche a me.. Il burro coccola, non c'è niente da fare!
    Quelle peschine fanno venire proprio voglia di addentarlo, un bellissimo dolcetto^^
    smuack:*

    RispondiElimina
  15. La tua crostata è favolosa Sabina...fa venire l'acquolina solo a guardarla!! Dev'essere deliziosa!! Un bacione, Mary

    RispondiElimina
  16. Das sieht ganz toll aus, liebe Sabina- und klingt FANTASTISCH!
    Liebe Grüße aus Tirol, Renate

    RispondiElimina
  17. Che bella crostata! La frolla all'amaretto non l'ho mai provata ma mi ispira moltissimo! E pensare che una volta non amavo le crostate...adesso le adoro! Buona serata!

    RispondiElimina