martedì 28 aprile 2015

Fagioli caserecci

Buona sera a tutti cari amici,
finalmente Nina è crollata nel mondo dei sogni e anche io posso rilassarmi un pochino. Non esagero, ma ultimamente è un vero terremoto, una ne fa e mille ne pensa. Se vi raccontassi cosa ha combinato tra ieri e oggi non ci credereste, ieri correndo in casa mi ha rotto un vaso di vetro e si è tagliata sopra un occhio, non vi dico che spavento mi sono presa e oggi la giornata non è stata troppo rilassante.
La colpa è mia che mi sono messa a verniciare tavole di legno sul balcone lasciandola in casa, mentre io verniciavo Nina dava sfogo alla sua vivacità facendo un dispetto dietro l'altro per attirare la mia attenzione. Le tavole di legno che ho verniciato ovviamente sono per il blog, le noterete prossimamente nei prossimi post.
Negli ultimi giorni sono così stanca che la voglia di cucinare mi manca e poi in questo periodo ho voglia di piatti confortanti come quello della ricetta di oggi, ho voglia della semplicità di un piatto di pasta al pomodoro e basilico.








































E pensando proprio ai piatti confortanti che più adoro, la pizza, gli gnocchi, gli spaghetti, quelli che prediligo fin da bambina, ho accettato di collaborare con Cirio. Mia mamma comperava sempre i prodotti Cirio e automaticamente lo faccio anche io. Non sono abituata ad avere grandi scorte di cibo in casa, non mi piace, preferisco sempre i prodotti freschi, ma quello che non manca mai nella mia dispensa è la polpa di pomodoro assieme alla pasta, una scatoletta di tonno e una di fagioli. Credo proprio che il pomodoro sia l'ingrediente in assoluto che mette sempre allegria in tavola e appetito soprattutto. Con un po' di pomodoro si fanno mille cose.









































E sempre non avendo nulla in casa ho preparato questi fagioli che sono stati il nostro pranzo con del pane casereccio abbrustolito.









































Ingredienti per 2-4 persone:

1 lattina da 400 g di fagioli cannellini
1 lattina di polpa di pomodoro in pezzi
1 cipolla rossa
1 spicchio d'aglio
1/2 cucchiaino di paprica piccante
1/2 peperoncino piccante fresco
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
olio extravergine d'oliva
brodo vegetale
sale e pepe
prezzemolo

In una padella fate apassire la cipolla con l'aglio tritati con un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva. Aggiungete il peperoncino tagliato a rondelle privato dei semini interni, la paprica, sale, pepe e mescolate bene. Versate i fagioli, la polpa di pomodoro e l'aceto. Mettete il coperchio, abbassate la fiamma e fate cuocere per 20-30 minuti aggiungendo se necessario un mestolo di brodo vegetale.
Fate cuocere finchè non raggiunge la consistenza desiderata.
Insaporite secondo i vostri gusti con prezzemolo tritato, altro peperoncino o aceto.
Servite i fagioli caldi con del pane tostato e un buon bicchiere di vino rosso.









































Buona serata a tutti!!!
Sabina

8 commenti:

  1. Buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii anche io li faccio spesso... con una buona fetta di pane sono il top!!!! A presto LA

    RispondiElimina
  2. che delizia Sabi...anche io sono molto stanca in questo periodo, sto facendo lavori in casa, gli operai non mantengono mai quello che promettono, io mi arrabbio...vabbè...storia vecchia.
    Mi gusto con gli occhi questo piatto delizioso, piatto comfort per eccellenza...me ne mangerei una porzione anche ora!
    Buonissima giornata a te e un bacino alla Nina

    RispondiElimina
  3. Nooooooo immagino che spavento ti sarai presa!!!! Io anche sono ansiosissima con la mia gattina.. Io anche dovrei vriciare delle tavole di legno.. ma son pigrissimaaaa e rimando da mesi hihihi.. Ottimi i fagioli al sugo.. chiamano anche un buon pane casareccio.. smack

    RispondiElimina
  4. E per fortuna che esistono le scatolette... in casi estremi tonno e fagioli sono il mio salva-cena. Curiosa di vedere i nuovi "tavoli"... ci sveli i colori o mantieni stretto riserbo?!
    V.

    RispondiElimina
  5. Ti capisco benissimo Sabina,
    ultimamente anche io mi sento un po' giù di forze, sarà il cambio di stagione che non vuole arrivare definitivamente, saranno i mille impegni.

    Povera Nina che si è fatta male, la prima ferita da guerra. Anche le mie cagnolone ne hanno accumulate in questi anni.

    È vero, il pomodoro non può mai mancare in casa, anche un piatto di fagioli così (e mi piace che tu abbia fatto la versione piccante perché è la mia preferita :) ) nella sua semplicità con un po' di buon pomodoro può essere veramente saziante, sano e veloce da preparare.

    Non vedo l'ora di scoprire come sono venute le tavole. Dovrei farmene anche io un po', sai? Ma non saprei dove mettermi all'aperto perché non abbiamo neanche un balcone e in cortile ogni volta che passa una macchina alza un polverone e su acrilici/vernici rovinerebbe tutto... :(

    RispondiElimina
  6. Immagino lo spavento per NIna!!!!
    Ottimo questo piatto...da amante dei legumi non posso che apprezzarlo! I fagioli io li faccio simili questi ma più tipo zuppa....questa tua versione però mi sa più di primavera! Da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  7. Povera Nina♥ dalle tanti baci da parte mia♥ Sono birbe queste cagnone!!! Ottima ricetta tesoro, e Cirio la uso anch'io con le "Conserve della Nonna" bacioni tesoro vedrai che la stanchezza passerà♥♥♥♥

    RispondiElimina