le due bionde

le due bionde

martedì 21 agosto 2012

Peperoncini ripieni

Buona sera a tutti cari amici,
non c'è un filo d'aria e stare al pc è quasi insopportabile, per non parlare dei fornelli.
Oggi ho fatto la spesa e nei prossimi giorni sulla mia tavola ci saranno tante belle insalate, frutta, yogurt ecc... Colgo anche l'occasione per riproporvi un'insalata davvero buona che ho postato circa un anno fa, quando avevo forse solo tre lettori. Potete trovarla qui, è una fresca insalata con avocado e kiwi, le foto non rendono, ero all'inizio della mia carriera di foodblogger, ma vi garantisco che è ottima.
Domani dovrebbe essere il giorno più caldo e poi speriamo in qualche temporale per rinfrescarci un po'.
Non poter cucinare in questi giorni per me è una vera tortura, in questo periodo dell'anno c'è una vasta scelta di frutta e verdura ed è un vero peccato non poter sperimentare nuove ricette.
Ho in mente tante ricette con le prugne, le pere, i frutti di bosco, i fichi, i funghi ecc...
Qualche giorno fa ho visto al mercato questi peperoncini rossi e non ho resistito, ho dovuto comperarli per conservarne almeno un vasetto.


Qualche anno fa avevo un piccolo bar in gestione, il mio forte erano gli aperitivi e ogni anno preparavo vasetti di conserve da offrire agli ospiti la Vigilia di Natale. Questi peperoncini andavano a ruba e ancora oggi i miei ex clienti li ricordano piacevolmente.




















Non vi nego che è un gran lavoraccio, specialmente pulirli, ma vi assicuro che ne vale la pena e vi daranno ottime soddisfazioni.




















E' una ricetta piemontese, tipica del Monferrato, una vera golosità alla quale pochi sanno resistere.










































Ingredienti per 5 vasetti da 3-4 dl:
60 peperoncini piccanti rotondi
un litro di vino bianco secco
un litro di aceto bianco
2 scatolette di tonno sott'olio da 160 g
100 g di acciughe
2 cucchiai di capperi sotto sale
10 olive snocciolate
qualche rametto di prezzemolo
un litro d'olio extravergine d'oliva
sale grosso



















Prima di iniziare indossate un paio di guanti in lattice per evitare eventuali bruciature.
Lavate i peperoncini, tagliate con un coltello il picciolo come ho fatto io e con un cucchiaino togliete i semini interni e le nervature.
In una grande pentola portate a ebollizione il vino, l'aceto e un cucchiaino di sale grosso, immergete i peperoncini e cuoceteli per un minuto a fuoco basso.
Scolate bene i peperoncini e metteteli capovolti su un cannovaccio ad asciugare in un luogo ventilato per almeno due ore. Fateli asciugare anche internamente.
Preparate il ripieno.
Nel mixer frullate il tonno sgocciolato bene, le acciughe, i capperi dissalati, le olive e il prezzemolo.
Se preferite il ripieno più rustico tritate tutto separatamente e grossolanamente, poi mescolate con un cucchiaio.
Farcite i peperoncini con un cucchiaino premendo leggermente il ripieno, evitate di riempirli troppo.
Man mano che farcite i peperoncini sistemateli nei vasetti non lasciando spazi vuoti.
Versate l'olio d'oliva nei vasetti coprendo perfettamente i peperoncini, Potete mettere sopra le apposite grigliette di plastica per evitare che i peperoncini salgano, io non le ho mai messe.
Chiudete i vasetti ermeticamente e fateli sterilizzare per 20 minti, lasciateli raffreddare nell'acqua,
aciugateli e riponeteli in cantina o in dispensa.
Prima del consumo fateli riposare almeno tre settimane.
Non conservateli per più di 12 mesi.
Dopo l'apertura conservate per non più di 15 giorni in frigo.




















Ho lasciato qualche consiglio per la sterilizzazione qui. Inoltre consiglio sempre di utilizzare i vasetti "Quattro Stagioni" con tappo nuovo.
Per una buona conservazione fate asciugare bene i peperoncini per evitare che si formi umidità e cercate di non lasciare bolle d'aria quando versate l'olio.
Quest'anno ho fatto solo un vasetto di peperoncini, non li ho sterilizzati e li ho mangiati subito, erano ugualmente molto buoni. Il restante olio aromatizzato, leggermente piccante potete utilizzarlo per condire della pasta o verdure alla griglia.

Buona notte!
Sabina

42 commenti:

  1. Non fatico a credere che andassero a ruba, dolce Sabi! E come sempre le tue creazioni sono contornate da barattoli splendidi, decorati in modo proprio grazioso. Da circa un anno poi vado matta per i peperoncini.. riesco perfino a mangiare gli Habanero senza risentirne troppo: mi fanno molta gola i tuoi, tesora. Per il caldo non posso che darti ragione: stare ai fornelli, nonostante la voglia, è qualcosa di (quasi) proibitivo. Dolcissima notte, stella. Un bacione grande grande ad Elsa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ely, sogni d'oro anche a te

      Elimina
  2. Adoro i peperoncini..in tutte le versioni!! Questi sono bellissimi e credo, anche, buonissimi!!
    Buonanotte :-)!!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti piacciono i peperoncini questi te li consiglio

      Elimina
  3. Buonissimiiii...io li ho assaggiati lo scorso anno :)
    Un bacio
    Yle

    RispondiElimina
  4. dopo il sale , l'aceto come non provare questa meraviglia adatta tper le serate tra amici ^.^ ma in realtà andrebbero a ruba anche in pizzeria da me :))) buonissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se hai una pizzeria qualche vasetto non ti basterà, ti consiglio di prepararli solo per te e la tua famiglia, troppo lavoro

      Elimina
  5. Li prepariamo anche noi, più o meno nello stesso modo e sono davvero squisiti.
    Hai fatto bene a ricordare come prima cosa di usare i guanti. Ricordo ancora che qualche anno fa (da buona principiante) mia mamma ebbe la malaugurata idea di pulirli senza indossarli. Durante la notte era in cerca del ghiaccio per le mani e dice sempre che non riuscendo a dormire cercava di mettere le mani a contatto con il freddo ferro della rete del letto. Deve essere stato un incubo... ma ha imparato la lezione... :-)
    Buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io li avevo fatti la prima volta senza guanti e dimenticandomi fossero piccanti ho sfregato gli occhi...ti puoi immaginare

      Elimina
  6. Wow sfiziosi! Mai provati, li dovrei proprio fare, che qua il tempo e' gia' quasi autunnale e non mi scoccia cucinare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già autunno???? ma dove abiti??? qui da noi sulle Alpi invece c'è un caldo infernale

      Elimina
  7. Ma sai che li ho fatti anche io!??!?!? Io però non ho messo il tonno perché a Massi non piace e li lascio con capperi e olive. Se riesco, spero di poterli postare presto anche io. A me piacciono tantissimo anche nella tua versione e nn ho dubbi che andassero a ruba, inoltre sono bellissimi in quei vasi!! Bravissima come sempre :-) Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al supermercato li ho visti ripieni con la feta, ma erano freschi al bancone frigo, sono curiosa di vedere i tuoi

      Elimina
  8. ciao sabina, io ne so qualcosa di questo lavoraccio, perchè tutti gli anni li preparo anch'io,mi munisco di guanti in lattice sopratutto per svuotarli, ne faccio in grandi quantità e con tutto quel peperoncino sarebbe un disastro, se poi per sbaglio ti tocchi la faccia...... AIUTOOOO!! e comunque sono come le ciliege uno tira l'altro. brava ciao kiara

    RispondiElimina
  9. Lo scorso anno li ho fatti anche io, ma i tuoi sono davvero perfetti, davvero bellissimi :)
    Buona giornata cara Sabina :*

    RispondiElimina
  10. Sono i miei preferiti, fatti in casa sono davvero eccezionali, purtroppo per mancanza di tempo mi devo accontentare di quelli del supermercato che sono tutt'altra cosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al supermercato li ho visti ripieni di formaggio tipo feta

      Elimina
  11. Che brava che sei a fare questi bei peperoncini! Ti stimo molto perchè io mi rendo conto che le cose ripetitive, come riempire un peperoncino alla volta, mi stufano (ok sa da discorso da principessina ma è la verità!!).. Però il risultato è davvero appetitoso! Forse pure io li lascerei solo con capperi e olive, anche se poi non disdegno nemmeno il tonno!
    Un bacione, a presto:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me questi lavori così ripetitivi non piacciono, ma spesso la curiosità del risultato finale è più forte

      Elimina
  12. E chi resiste a queste tentazioni!!! Troppo buoni...
    Ti ho inviato una mail in privato per le etichette, fammi sapere ;)
    Baci
    Tiziana

    RispondiElimina
  13. Woooow!
    Io li adoro per l'aperitivo.
    Mia mamma li aveva preparati tempo fa (con tutto il lavoraccio annesso e connesso) ed erano davvero buoni da stare male!
    Bellissime foto come sempre!!
    Un caro bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fortunata tu che hai la mamma che te li prepara

      Elimina
  14. Sabina che bonta' e che colori!!! solo a guardarli fanno venire voglia di addentarli:-) con un buon prossecco fresco sono la fine del mondo:-)
    un bacio e una carezza ad Elsa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si un buon prosecco o vinello fresco è d'obbligo con questi

      Elimina
  15. che favolosi!!! io li ho sempre comprati mai mai preparati, grazie per la ricetta perchè qui in casa ne andiamo tutti golosi. un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho mai assaggiato quelli comprati, ma dicono tutti che quelli fatti in casa non hanno paragone

      Elimina
  16. sono buonissimi confermo!!! anni fa postai anche io la ricetta ;) davvero buoni!!

    RispondiElimina
  17. Buoni....ottimi x aperitivi autunnali....adesso fa troppo caldo x i peperoncini!!!!
    Un bacione da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no non è mai troppo caldo per il piccante, in India mangiano sempre piccante
      buone vacanze cara

      Elimina
  18. Il mio segreto per respirare è l'aria condizionata...si si..aria condizionata a palla :)
    Questi peperoncini piccini piccini sono uno spettacolo...ma bisogna mangiarne uno a settimana..altrimenti la linea va via :P
    Bacio tesoro :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono all'antica e l'aria condizionata cerco di evitarla anche in macchina....sono un po' scema ;)
      si si, proprio uno alla settimana di peperoncini anche perchè li offro con il contagocce

      Elimina
  19. Sai che un'anno dalla calabria sono salita con due casse di queste meraviglie per farli ripieni? erano venuti una meraviglia! Assolutamente da rifare! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ely, bentornata anche a te
      caspita due casse di peperoncini, immagino un lavoro infinito

      Elimina
  20. Mio padre adora questi peperoncini ripieni. Pianta sempre nel piccolo giardinetto che abbiamo questi peperoncini tondi e piccantissimi e poi li fa come te più o meno :)
    Io non li mangio perché non riesco a mangiare il piccante, figurati questi che sono super :D


    Domani ci sarà una grande sorpresa sul blog, spero che passerai a frugare anche se non ami questo genere di cose :D

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Marco bentornato, ho letto anche il commento di ieri e sono felice ti sia piaciuta tanto la Spagna.
      Sono troppo curiosa di vedere cosa stai combinando con il blog

      Elimina
  21. Ciao Sabina,ho guardato varie ricette di peperoncini.C'è chi fa sterilizzare i vasetti 20 minuti,c'è chi no...Ho paura che dopo la sterilizzazione i peperoncini diventeranno troppo molli.Ho mangiato quelli di mia zia che non li ha sterilizzati ed erano croccanti-fantastici.Tu cosa ne pensi?

    RispondiElimina
  22. Non li ho mai fatti ma li adoro! E' tutta l'estate che ci penso a farli, nel frattempo i peperoncini nostri in campagna sono finiti, e ora mi tocca a comprarli. Perché voglio assolutamente farli!

    RispondiElimina