le due bionde

le due bionde

venerdì 24 agosto 2012

Tartellette alle more e ricotta

Buon venerdì pomeriggio cari amici,
qui in Alto Adige le piogge sono già iniziate e l'aria è decisamente più fresca, ma non troppo.
Penserete che sono inesauribile ultimamente con tutte queste ricette, in realtà sono tutte cose semplicissime. E' più grande l'impegno per le foto, il set fotografico (non ridete) che per la realizzazione della ricetta stessa.
Ebbene si, prima di scattare le foto preparo il set fotografico come fanno i fotografi professionisti, nulla è a caso, scelgo il piatto, la tavola in legno che si presta meglio, studio i colori che si abbinano ecc... Le altre foodblogger queste cose le sanno bene. Lo dico perchè è un mondo sconosciuto a tanti amici che mi seguono e spesso mi  domandano come nasce la foto.
Non vi nego che quando mi fanno certe domande mi esalto molto e mi sento un po' artista.
Ho preparato queste tartellette per i miei nipotini, il piccolo appena le ha viste mi ha detto che a lui le more non piacciono, poi dopo averne assaggiata una voleva mangiarle tutte. Quello più grande mi ha chiesto subito: "le ha già viste mia mamma??? le hai già messe nel blog???"Sono troppo divertenti questi ragazzini, peccato non vederli spesso.








































Volevo fare queste tartellette ai frutti di bosco misti, ma dopo averle viste con le more qui, me ne sono innamorata. La mia ricetta però è diversa.










































I dolci, come ogni piatto del resto, devono prima conquistarci visivamente e per me queste tartellette sono molto chic, le more ci stanno veramente bene.









































Ingredienti per 7-8 tartellette:
1 confezione di pasta brisèe
250 g di more
250 g di ricotta
50 g di zucchero semolato
1 bustina di zucchero vaniliato
1 uovo









































Scaldate il forno a 180°.
Imburrate bene con un pennello le formine.
Ritagliate 7-8 cerchi di pasta leggermente più grandi delle formine. Non buttate via la pasta avanzata, potete sempre riimpastarla e tirarla con il mattarello per fare altre formine.
Sistemate i dischi di pasta nelle forme e cuocete in forno per 15-20 minuti circa finchè sono dorate.
Non ha importanza se si gonfiano leggermente, ma se volete fare le tartellette perfette, prima di cuocerle, fatele raffreddare  in frigo per 30 minuti coperte dalla pellicola, tolte dal frigo sistemate dentro la carta forno, riempitele di legumi secchi,  cuocete per 10 minuti, togliete i legumi con la carta e fate cuocere altri 10 minuti. 
Dopo la cottura fate raffreddare i gusci di brisèe, nel frattempo preparate il ripieno.
In una ciotola sbattete la ricotta con l'uovo, lo zucchero, lo zucchero vanigliato finchè il composto diventa liscio e cremoso.
Stendete il ripieno alla ricotta sulla base fredda e infornate per altri 10 minuti circa finchè si rassoda.
Fate raffreddare e ricoprite con le more lavate e asciugate.









































N.B.: non importa se la base di pasta cotta non è perfetta, la crema dovrebbe essere abbastanza soda da non colare e a 180° non si gonfia in cottura, si rassoda soltanto.









































La crema alla ricotta è veramente buona, ma se preferite potete sostituirla con la crema pasticcera.









































Potete preparare queste tartellette anche in versione salata: vi basterà sostituire nella crema alla ricotta lo zucchero con del parmigiano, sale e pepe, rondelle di zucchine crude tagliate sottili, sistemate sopra, da cuocere insieme al ripieno.

Buon fine settimana a tutti!
Sabina

32 commenti:

  1. Dici bene: le more sono davvero chic! E che buone! Mi hanno fatto troppo tenerezza i bimbi, ahah 'la mia mamma le ha già viste'... che cari! :D E' sempre così con i piccoli: non vogliono una cosa, perchè magari dal colore non li attira e poi, quando scoprono che è buona, ne mangiano a tonnellate! Mi lascia davvero piacevolmente sorpresa la tua frolla sottile: la mia viene sempre un po' cicciotta e se ci provassi credo mi si romperebbero in mille pezzi..! Sono bellissime Sabi, davvero! :D
    E poi.. devo dire che ho ragione quando dico che stai diventando super: il tuo 'set' è proprio bello, delicato e azzeccatissimo. Ti senti un'artista? Perchè lo seeeei!! :D Complimenti per tutto.. e una tartelletta me la devi troppo lasciare! :D Un bacione stellissima!

    RispondiElimina
  2. In effetti le tue foto sono bellissime e aiutano molto a voler provare a tutti i costi le ricette!! Io non ho nipotini da ingozzare, ma mio marito apprezza molto i dolci e quando li faccio è sempre felicissimo! :-)
    Che belle queste tartellette, e a me la ricotta piace un sacco, anche perchè è leggera e sui dolci vuol dire abbassare le calorie ogni tanto...hi hi hi! Quindi le proverò sicuramente!
    Qui da noi fa caldissimo, ma questo week end dovrebbe arrivare un pò di pioggia, speriamo che rinfreschi..non se ne può più di queste temperature!
    buona giornata e un bacione kokka!

    RispondiElimina
  3. Le foto sono meravigliose (se guardo le mie mi vergogno un pò!!! :-(!!!).
    Finalmente domenica vado anche io a raccogliere le more (sperando di non trovarle bruciate, visto il gran caldo) e oltre a trasformarle in marmellata..misà che ti rubo la ricetta...
    Buona serata :-)!
    Elisa

    RispondiElimina
  4. Proprio stamattina ho raccolto un pò di more e sono finite nella marmellata! Le tue sono bellissime e queste tartellette sono divine! buon fine settimana carissima!

    RispondiElimina
  5. Bellissime...e sicuramente squisite...su Alice ho trovato, tempo fa, una ricetta simile, ma qui in Puglia le more si trovano solo congelate e per me il gusto del dolce ne risentirebbe molto...potrei provare una versione con le fragole o con pezzetti di pesca..quelle qui ci sono! :)
    Yle

    RispondiElimina
  6. che meraviglia questa tartelette!!buon week end!

    RispondiElimina
  7. Tesoro..la ricetta è splendida..ma giuro, stasera mi sono proprio persa nelle tue meravigliose foto..bacio :)

    RispondiElimina
  8. Sai che questa proprio proprio te la potrei rubare? La cambierò un po', come sempre.. stavo pensando a una cosa simile questi giorni e la semplicità della tua versione mi conquista!
    Baci baci, a presto:**

    RispondiElimina
  9. (inutile dire che le tue foto sono sempre meravigliose!;)

    RispondiElimina
  10. Sabi, sono davvero molto chic queste tartellette e sicuramente sono buonissime! Io vado pazza per le more! :)
    Le foto poi sono davvero molto belle! ^_^
    Buona serata e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  11. Sabi, che dire...le tue foto sono da vera artista! Puoi tranquillamente sentirtici! E a chi lo dici..io scatto in angoli improbabili della casa alla ricerca della luce migliore, con cartoncini e tavole di legno varie. Ahhaha, hai ragione, solo una foodblogger può capire!:)
    E queste tartellette...pazzesche, e poi quelle more sono perfette!!!! Dove le hai trovate??:O
    Bacione

    RispondiElimina
  12. Buonissime queste tartellette!!
    Ho raccolto proprio ieri delle belle more, devo prorio provarle!!
    Un abbraccio Carmen

    RispondiElimina
  13. Hai proprio ragione il momento della foto è un rito e penso che tu sia davvero un'esperta perchè le tue foto sono fantastiche. Io inizio a muovere i miei primi passi con la reflex e penso di avere ancora tanto da imparare, penso perciò che farò visita più spesso al tuo blog. Che dire delle tue tartellette? Estremamente chic! Complimenti e buona giornata

    RispondiElimina
  14. Ciao SABINA che foto!
    eccezzionali
    baci ISA

    RispondiElimina
  15. la semplicità della natura e della tua cucina, queste tartellette! set fotografici davvero curati.. bravissima, speriamo che arrivi un po di pioggia anche qua in pianura!!

    RispondiElimina
  16. Come ti capisco circa il set fotografico ... si fa quel che si può ma adesso in estate che c'è molto luce e si può stare anche all'aperto è un vero spettacolo ... già tremo all'idea dell'autunno, dove alla sera viene buio presto e le foto le dovrò fare in casa (a mezzogiorno non cucino mai salvo forse in qualche raro week end) ... mi dovrò attrezzare con qualche nuova luce! :-(
    Favolose queste tue tartellette ... con le more poi hai aggiunto quel tocco in più!!
    Un caro bacione tesoro

    RispondiElimina
  17. Ci vuole sicuramente tanta pazienza ed una vena artistica per scattare le tue foto meravigliose!
    Le more sono stupende da vedere, e poi adesso che è periodo sono buonissime!!
    Un abbraccio! :-)

    RispondiElimina
  18. Bellissime le foto e che belle queste more!!! Complimenti per il tuo splendido blog, un saluto Cinzia

    RispondiElimina
  19. Bella Saby..come va?
    Sono bellissime le foto e soprattutto i dolcetti, quanto darei per mangiarne una, proprio in questo periodo che di voglia ne ho veramente poco.
    Fortunati i nipotini ad avere una zietta come te.
    Carina e premurosa.
    Buona domenica e un bacio da me e le mie bimbe.
    Inco

    RispondiElimina
  20. Che delizia queste tartellette alle more!
    Non ho mai preparato la crema alla ricotta... chissà perché la uso solo per i preparati salati. Ma la tua ricetta mi piace tantissimo!
    Si vede veramente che le tue foto sono il frutto di uno studio che riguarda la composizione e l'abbinamento dei colori.
    Bravissima come sempre.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  21. Che buone le more! Sono già un paio di domeniche che vado in collina a raccoglierle e mi diletto anch'io a creare dolci con questi splendidi frutti :)

    RispondiElimina
  22. Carissima Sabina, queste tartellette sono stupende e le foto rendono pienamente giustiza al piacere che ne deriva all'assaggio. Non solo, come sempre le tue foto evocano l'ambiente o una situazione e questo mi piace tantissimo!
    un abbraccio e buona domenica
    ... se qualcuno guarda giù, pure qui in Veneto dovrebbe piovere oggi...io incrocio tutto l'incrociabile perchè accada!!

    RispondiElimina
  23. Centrato in pieno il "problema"! Passerei giornate intere a spignattare, quello che mi "stressa" davvero è l'idea di fotografare dopo. Spesso e volentieri mi trovo senza idee, non mi va bene niente, se è qulcosa che va servito caldo vorrei fare il prima possibile...insomma...sclero!
    Il tuo set di oggi è davvero carinissimo con quella lavagnetta, esalta alla perfezione queste golose e delciate tartellette. Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  24. Beh infatti le tue foto sono sempre piccoli capolavori! Anch'io ho quelle formine per tartelle :) Scusa se non ti ho risposto al commento dei carciofi ma sono una blogger decisamente latitante in questo periodo...troppo studio!La pioggia temporalesca è arrivata anche qui in toscana jejejeje!baci

    RispondiElimina
  25. Queste tartellette sono bellissime! E con la crema alla ricotta chissà che delicate. Ottima anche l'idea di provarle in versione salata.
    Grazie Sabina e buona domenica!

    RispondiElimina
  26. Le tue foto sono sempre meravigliose...e anche le ricette, anche quelle che tu dici semplicissime, hanno un tocco in più (delle mie, sicuro). Sabi, al di là della preparazione (le foodblogger ben lo sanno quanto impegno richiedano le foto) tu sei proprio brava e anche i tuoi post hanno una freschezza inebriante. Questa te la copio sicuro, ho anche gli stampini nuovi!!!Ciao

    RispondiElimina
  27. Ciao, in effetti meritavano di essere fotografate! deliziose e sicuramente anche molto buone!
    un piccolo frutto di stagione che dopotutto vien bene non solo nelle marmellate ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  28. Bellissime! Sia le foto che le tartellette. Anch'io preparo il "set", come te scelgo il piatto, il tessuto da abbinare, e così via.
    A volte mi sembra di impiegare meno tempo a cucinare che a fotografare.
    Qui di piogge rinfrescanti neanche l'ombra. Fino a stamattina sono stata sul Garda, dove il caldo e l'afa hanno veramente impazzato, qui a Milano, invece, c'è un bel venticello e le temperature mi sembrano più accettabili.
    Se non avesse fatto tanto caldo, sarei andata volentieri a Riva e mi sarebbe piaciuto vedere anche la tua Merano, ma non mancherà occasione.
    Un bacione grande, buona domenica

    RispondiElimina
  29. La mani delle food-blogger è proprio questa preparare tutto il set :-)
    Le tue foto sono sempre bellissime, curate e vere!
    Le tartellette anche a me piacciono molto sono così eleganti anche da servire agli ospiti e poi io adoro le more, un bacione

    RispondiElimina
  30. che meraviglia, uno splendore e sempre complimenti per le foto che sono stupende. bravissima ciao kiara

    RispondiElimina
  31. grazie a tutte per i vostri complimenti, mi fanno tanto piacere

    RispondiElimina
  32. solo una donna con un grande cuore e bontà d animo può realizzare tutto questo ! e tu anche se non ti conosco sono convinta che lo sei !!! tanti complimenti .

    RispondiElimina