le due bionde

le due bionde

sabato 31 dicembre 2011

Fondenti al mandarancio

Per concludere l'anno 2011 in bellezza non potevo far altro che postare questo dolce al cioccolato.






















Questa sera io e mio marito aspetteremo l'Anno Nuovo con una cenetta romantica, solo noi due con la nostra bimba pelosa. Domani ci sveglieremo con una colazione un po' speciale e poi faremo solo quello che ci andrà di fare, forse una camminata in montagna, una passeggiata in città oppure resteremo a goderci il calore delle nostre mura domestiche.
Non mi aspetto nulla di speciale dal 2012, vorrei vivermelo in serenità e tranquillità insieme ai miei cari.
Ho preparato questo dolce a Natale e ora lo rifaccio perchè ci piace molto, perchè ho ancora della cioccolata fondente e perchè si può conservare nel freezer.
Ingredienti per 6 dolcetti:

150 g di cioccolato fondente
150 g di burro
100 g di zucchero
40 g di farina
3 uova
la scorza grattugiata di un mandarancio non trattato
un pizzico di sale

Mettere il cioccolato spezzettato, 140 g di burro e lo zucchero in un recipiente e far fondere gli ingredienti a bagnomaria su fuoco basso. Mescolare e tenere l'acqua in leggera ebollizione (attenzione a non far entrare acqua nel composto di cioccolato).
Lasciar raffreddare il composto e incorporare le uova, 30 g di farina, la scorza del mandarancio e il pizzico di sale.
Imburrare e infarinare gli stampini (io ho usato gli stampini in alluminio per muffin o crème caramel da 8 cm circa).
Suddividere il composto in 6 stampini, coprire con un foglio di alluminio e mettere nel freezer per un'ora e mezzo. Eliminare l'alluminio e trasferire gli stampini in forno a 220° per 15 minuti circa. Lasciar riposare altri 5 minuti fuori dal forno prima di sformarli.
Servire i tortini caldi, sformati su un piattino guarnito con rondelle di mandarancio sbucciato a vivo.






















Si possono preparare i tortini e lasciarli in freezer per giorni, ma al momento della cottura lasciare in forno qualche minuto in più.

Purtroppo è difficile passare in ogni blog per fare gli auguri, ho fatto il possibile, ma sicuramente ho dimenticato qualcuno, siamo in tanti!!!!
Approfitto di questo ultimo post dell'anno per augurare a tutti una buona fine 2011 ed uno splendido inizio del Nuovo Anno.

Un fantastico 2012 a tutti!!!!

Sabina & Elsa

venerdì 30 dicembre 2011

Zuppa piccante con vongole e pomodori di Donna Hay

Buon pomeriggio care amiche e amici,
dopo una lunga pausa eccomi tornata nel blog. Natale è passato, ho trascorso delle piacevoli ore con amici e non avrei potuto desiderare di meglio.
Casa mia è molto piccola, il cibo non è venuto come avrei desiderato, ma la compagnia è stata più che piacevole.
Oggi ha nevicato tantissimo, ora ha smesso e sembra sia tornato sereno..........peccato :((......avrei voluto svegliarmi domani mattina con un metro di neve. Quando nevica l'atmosfera è magica, l'aria è pulita, non si sente il rumore del traffico e le persone sono allegre e sorridenti.
Pomeriggio ho fatto una bella chiaccherata con un'amica conosciuta grazie al blog, lei è siciliana e mi raccontava che stava prendendo il sole sulla terrazza mentre io ero al calduccio sul mio divano con la trapuntina sulle gambe.
Con la giornata di oggi ci voleva proprio una zuppa calda e piccante.






















Ingredienti per due persone:

1 kg di vongole veraci
2 tazzine da caffe colme di cous cous integrale
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino piccante
2 pomodori non troppo grandi
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 l di brodo vegetale
prezzemolo tritato per decorare

In una casseruola capiente versare l'olio, l'aglio schiacciato, il peperoncino tritato e i pomodori tagliati a cubetti. Far cuocere qualche minuto a fuoco alto, versare il vino e farlo evaporare. Aggiungere il brodo e portare ad ebollizione. Unire le vongole e cuocere per 5-6 minuti con il coperchio finchè si aprono. Eliminare le vongole chiuse, spegnere il fuoco e versare il cous cous. Coprire con il coperchio e far riposare per 10 minuti. Spolverare con il prezzemolo e servire.






















Mi è piaciuta tantissimo questa ricetta un po' insolita, mio marito avrebbe preferito gli spaghetti alle vongole, ma a me piace anche variare ogni tanto.
Questi ingredienti per 1 kg di vongole potrebbero bastare anche per 4 persone, ma essendo stato per noi un piatto unico ho voluto abbondare.
Se dovessi rifare questo piatto, cuocerei le vongole a parte, con un soffritto di aglio e poi le filtrerei con un cannovaccio e le aggiungerei al brodo. Nonostante abbia tenuto le vongole in ammollo per mezza giornata in acqua e sale grosso, hanno lasciato nel fondo della minestra un po' di sabbia.
Ho voluto provare questa ricetta perchè mi sono fatta regalare da mio marito il libro di cucina di Donna Hay "Stagioni" e ho ricevuto da mia nipote una bellissima cesta di prodotti equo solidali (cous cous, zucchero di canna, cioccolata fondente, cioccolato da spalmare, torrone e crema per mani).
Prima di ricevere questo libro non conoscevo Donna Hay e ora l'adoro, le ricette sono fantastiche.

A domani con la ricetta del mio fondente al cioccolato aromatizzato al mandarancio e i miei auguri.
Buona serata!!!!!
Sabina

giovedì 22 dicembre 2011

Bastoncini all'arancia, spitzbuben, decorazioni natalizie e i miei auguri

Amici a che punto siete con i preparativi natalizi??? Vi siete organizzati bene???
Quest'anno anche io avrò finalmente gente a casa mia per la Vigilia e il giorno di Natale. Gli altri anni ero sempre ospite a casa di qualcuno e quindi non ho mai avuto occasione di preparare un menù natalizio, apparecchiare una tavola ecc....
Sono felice di passare le feste a casa mia. Una coppia di amici rimarrà a dormire a casa nostra per qualche giorno e ho intenzione di viziarli nel vero senso della parola, ma allo stesso tempo voglio avere tanto tempo libero per poter stare con loro in tranquillità.
Oggi ho finito con le pulizie della casa e ho fatto la spesa. Domani mattina vado dalla parucchiera, pomeriggio farò gli ultimi acquisti e poi inizierò a cucinare.
Alla Vigilia preparerò un buffet con piatti che posso preparare in anticipo e quindi non dovrò passare la serata ai fornelli, ma potrò godermi un bel calice di spumante e rilassarmi. Preparo la torta al merluzzo, un pinzimonio di verdure con hummus, pane tostato con una mousse al prosciutto e una crema con avocado feta e pomodoro. Poi farò degli scones con semi di papavero, sesamo, finocchio imbottiti di robiola e salmone. Di caldo ci saranno solo delle capesante gratinate al forno. Infine i miei biscottini e magari una bella fetta di pandoro o panettone.
Per il giorno di Natale farò un antipasto con un'insalata di cuori di carciofo, radicchio trevisano, cubetti di bresaola e cialda di parmigiano. Poi ci sarà un piatto unico con spezzatino di vitello, gateau di patate, zucchine stufate e peperoni alla griglia. Concluderemo con un fondente al cioccolato e mandarancio. Preparerò tutto in anticipo così domenica mattina potremo fare una bella passeggiata al mercatino di Natale e a pranzo basterà solo riscaldare i piatti. Cosa ne pensate????? Spero di non deludere nessuno, ci tengo a fare bella figura. 
La cosa più imortante è comunque rilassarsi e stare in compagnia, trascorrere delle ore piacevoli ed essere sereni.
Adesso passiamo ai miei ultimi biscotti
Anche questi li faceva mia mamma e sono semplicemente meravigliosi. Provare per credere.

Ingredienti per la pasta:
250 g di farina
un cucchiaino di lievito in polvere
75 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanilliato
una presa di sale
1 uovo
125 g di burro

Ingredienti per il ripieno:
125 g di mandorle macinate
150 g di zucchero
1 arancia (buccia grattuggiata e succo)

Ingredienti per la glassa:
50 g di zucchero a velo
1 cucchiaio da tavola di succo d'arancia

Impastare gli ingredienti per la pasta finchè diventa liscia. Farla riposare in frigo per mezz'ora.
Mescolare tutti gli ingredienti del ripieno fino ad ottenere una massa spalmabile.
Tagliare la pasta in due parti uguali e stendere ognuna in una sfoglia di 30x25 cm circa. Mettere una sfoglia sulla placca del forno foderata con la carta e spalmarla uniformemente con il ripieno, lasciando libero il bordo di 1/2 cm. Sovrapporre l'altra sfoglia, comprimere bene i bordi e forare la superficie in diversi punti con la forchetta.
Infornare a 200-225° per 20 minuti circa.
Per la glassa, stemperare lo zucchero a velo con il succo e spennellare il dolce appena sfornato. Tagliare in bastoncini regolari di 2x7 cm circa.
Infine per Natale non potevano mancare gli "spitzbuben". Ho voluto variare il più possibile.
In questi ho aggiunto semi di papavero all'impasto, li ho farciti con marmellata di ribes e ricoperti con una granella di nocciole.






















Quelli grandi con i 3 buchini sono farciti di nutella, quelli con il cuore con marmellata di albicocche.
Negli altri ho messo cacao nella pasta, li ho farciti con marmellata di albicocche e decorati con cioccolato fondente fuso (ho usato uno stuzzicadente imbevuto nel cioccolato).






















Sono proprio fiera dei miei biscotti.






















Casa mia sembrava una pasticceria, è stato difficile resistere alle tentazioni.
Ho già regalato quasi tutti i biscotti. Mio marito ed io abbiamo fatto anche delle gran belle colazioni, sarà dura tornare alle solite fette biscottate.
Questo è il vassoio misto che ho fatto per amici e parenti. Bello vero!!!!!













































Buon Natale!!!!!

Sabina & Elsa

mercoledì 21 dicembre 2011

Tartufi al rum

Ciao amici,
pensavo di aver finito con i biscotti, invece ho dimenticato i biscotti per Elsa. Devo farli a tutti i costi anche perchè lei è quella che mi da più soddisfazione in cucina.
Tornando ai miei tartufi, li faceva ogni anno mia mamma per Natale ed erano buonissimi. Lei li ricopriva semplicemente con lo zucchero semolato.
Ingredienti per circa 40 piccoli tartufi:
200 g di cioccolato fondente a scaglie finissime
200 g di nocciole grattuggiate finemente
150 g di zucchero a velo
2 cucchiai di rum
2 albumi






















Mescolare in una ciotola il cioccolato, le nocciole, lo zucchero a velo e il rum. 
Montare gli albumi a neve e incorporarli alla massa delicatamente.
Far riposare in frigo per circa 30 minuti. Modellare delle palline aiutandosi con un cucchiaino, in modo che vengano tutte uguali.
Io le ho fatte rotolare in bastoncini di cioccolato bruno e cioccolato bianco grattugiato, ma si possono voltolare anche in fiocchi di cocco, oppure noci o mandorle grattuggiate, oppure, come mia mamma, nello zucchero semolato.
Disporre i tartufi in piccoli cestelli di carta. Non si conservano in frigo, ma semplicemente in una scatola come per i biscotti.
Buona serata, a domani con altri biscotti!!!!!
Baci
Sabina

lunedì 19 dicembre 2011

"Linzer Torte" a cubetti

Buon pomeriggio cari amici e amiche!!!!!
Ancora dolci.......eh si.......ormai li ho fatti e quindi pian piano vorrei anche postarli. Passate le feste mi metto a dieta ferrea e nel mio blog non si vedrà nemmeno l'ombra di un dolce.
Ho preso la ricetta della classica torta di  Linz e anzichè metterla in uno stampo rotondo da 28 cm, ho steso l'impasto nella placca del forno. Non essendo diventata troppo alta ho potuto ritagliare tanti quadretti da servire e regalare insieme agli altri biscottini.






















Ingredienti:
400 g di farina
300 g di zucchero
300 g di burro
1 bustina di zucchero vanigliato
1 presa di sale
1 presa di scorza di limone grattuggiata
3 uova
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 puntina di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaio di rum
250 g di mandorle grattugiate finemente
1 bustina di lievito in polvere
400 g di marmellata di mirtilli rossi
Mescolare il burro ammorbidito con lo zucchero, il sale, la scorza di limone e lo zucchero vanigliato.
Aggiungere le uova, cannella, chiodi di garofano e rum.
Mescolare la farina con il lievito e le mandorle, unire il composto secco al resto.
Far riposare la massa per mezz'ora.
Foderare la placca del forno con la carta e stendere due terzi della pasta spianando la superficie con una spatola.
Versare un denso strato di marmellata di mirtilli rossi, tralasciando uno spazio laterale di 1-2 cm da ogni bordo.
Inserire il resto della pasta in un sac à poche e formare una grata (come per le crostate) sulla superficie.
Spennellare con un uovo leggermente sbattuto i bordi e la grata di pasta.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 40 minuti
Raffreddata la torta, ritagliare i bordi (io li ho mangiati a colazione inzuppati nel caffelatte) e tagliare in tanti piccoli quadrotti.
La torta di Linz è più buona il giorno dopo e conservata bene, nel vetro, nelle scatole di latta o nei tupperware conserva la sua morbidezza per tantissimi giorni...............è buonissima!!!!!!!
Ho iniziato a scrivere il post nel pomeriggio, ma tra una interruzione e l'altra abbiamo fatto notte.
Elsa è già nel mondo dei sogni.
Buona notte!!!!
Sabina

domenica 18 dicembre 2011

Stelle con il marzapane

Buona domenica cari amici!!!!!
Ieri sera ho terminato di fare la mia serie di biscotti, ne ho fatti 11 tipi diversi e oggi penserò ad impacchettarli così saranno pronti per la consegna.
Ieri ho fatto anche l'albero di Natale. Pensavo di non farlo perchè costano troppo, ma ora sono felice di averlo in casa e di sentire il profumo di abete.
Non volevo prendere l'albero perchè per strada ci sono troppi ragazzi di colore arrivati da Lampedusa che chiedono la carità. Non me la sento di spendere e spandere quando c'è ancora troppa gente che soffre.
Ieri sono stata al mercatino di Natale, io e mio marito abbiamo preso l'aperitivo, è arrivato un ragazzo a chiedere l'elemosina e una coppia di ragazzi seduti vicino a noi l'ha trattato veramente male e l'ha mandato via a malo modo. Mi dispiace troppo vedere queste scene e mi meraviglio come tante persone non abbiano un cuore. Io capisco che non sempre si hanno i soldi da dare, ma almeno essere gentili non ci costa niente. Questi ragazzi sono degli esseri umani come noi, solo molto più sfortunati,  e che diritto abbiamo noi di trattarli male?????
Passiamo ai miei biscotti.






















Ingredienti per 50 pezzi circa:
200 g di farina
40 g di zucchero
100 g di marzapane al miele
100 g di burro
1 tuorlo






















Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, farla riposare in frigo per almeno un'ora.
Stenderla e ritagliare i biscotti. Metterli su una teglia coperta con carta forno e cuocere a 180° per 8 minuti circa.
La ricetta originale prevede di ricoprire i biscotti con una glassa (100 g di zucchero a velo e 1-2 cucchiaini di succo di limone).
Io non l'ho messa perchè i biscotti erano già molto buoni e profumati senza.
Ora preparo la colazione con qualche biscottino più brutto e rotto,  per la "gioia" di mio marito che vorrebbe mangiare quelli più belli ovviamente.
Ancora buona domenica.
Un bacio
Sabina

giovedì 15 dicembre 2011

Fagottini di prugna con nocciole e papavero

Buona sera care amiche e amici,
inutile dirvi che sono stanchissima.........voi direte:"a chi lo dici!".........noi donne vogliamo sempre strafare, specialmente sotto le feste. Ci lamentiamo per la stanchezza, ma poi siamo felici così, siamo appagate da ciò che facciamo (per me è così e sicuramente lo sarà anche per moltissime di voi).
Oggi la mia cucina sembra una pasticceria. Ho preparato dei muffin per mio marito da portare al lavoro, una "linzer torte" da tagliare a quadretti e dei tartufi al cioccolato.
La prossima settimana inizierò a regalare i miei biscotti perchè non ho spazio e non so più dove metterli.
E poi essendo la prima volta che li faccio, non ho proprio idea di quanto tempo si possano conservare.
Vi dico subito che questi biscotti sono stati un vero lavoraccio e non li rifarò mai più. Ho pochissima pazienza per questi lavoretti di precisione. Tutti questi ingredienti si sposano molto bene (papavero, nocciola e prugna), ma la prossima volta cercherò una soluzione per fare i biscotti in maniera più semplice.
Ingredienti per 50 pezzi circa:
300 g di farina
100 g di zucchero di canna
1 stecca di vaniglia
175 g di burro
2 tuorli
una presa di sale
50 g di semi di papavero
30 nocciole
prugne secche
1 tuorlo
1 cucchiaio di latte






















Impastare, farina, zucchero, burro, i semi di vaniglia, due tuorli, semi di papavero e presa di sale.
Far riposare la pasta in frigo per un'ora circa.
Stendere la pasta sottilmente, tagliare i biscotti a forma di stella e adagiarli su una teglia coperta con carta forno.
Tagliare le nocciole a metà. Tagliare anche le prugne a metà o in 3 pezzi se sono troppo grandi.
Mettere al centro di ogni stella un pezzetto di prugna, chiudere riportando le punte della stella al centro e premere leggermente.
Spennellare ogni biscotto con il tuorlo sbattuto leggermente con il latte e mettere metà della nocciola nel centro premendo leggermente.
Infornare a 180° per 12 minuti circa.
mentre preparavo questi biscotti mi sono domandata più di una volta perchè avessi scelto questa ricetta, con tutti i biscotti semplici e buoni che si possono preparare.
La prossima volta vorrei farli come un raviolo con il ripieno di marmellata di prugne mescolata a nocciole tritate grossolanamente. Cosa ne dite?????
Buona notte!!!!
Sabina

mercoledì 14 dicembre 2011

"Johannisbeer-Kokosaugen"

Buona sera care amiche,
oggi ho scritto il titolo in tedesco perchè tradotto in italiano non mi piaceva molto. Significa occhi di ribes e cocco. Ho trovato questa ricetta su un giornale tedesco, un mensile che parla di prodotti alimentari e cosmetici naturali che regalano al negozio dove vado a fare la spesa.
Su questo mensile ho trovato sempre ottime ricette che ho già sperimentato.
Negli ultimi giorni mi sono data allo shopping, ho comperato tante cosine per gli addobbi natalizi.
Domani farò l'albero, quest'anno mi ispira rosso, ma non quello tradizionale con le palline rosse.
E' inutile che io cerchi di descrivervelo. Appena è finito farò una fotografia e la metterò nel blog.
L'anno scorso il mio albero era bianco e oro, ma mi piace cambiare ogni anno. A dir la verità è appena il secondo anno che faccio l'albero di Natale a casa mia. Negli anni passati io e mio marito, durante il periodo natalizio, non eravamo mai a casa e quindi non pensavamo agli adobbi. Mi sono anche accorta che con l'andar degli anni divento sempre più tradizionalista e questo mi piace.
Ecco i miei biscotti:
Ingredienti:
300 g di farina
100 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
175 g di burro
2 tuorli
1 presa di sale
(1 cucchiaio di latte solo se necessario)
100 g di fiocchi di cocco
1 albume
100 g circa di marmellata di ribes
Preparare la base liscia ed elastica con farina, burro, zucchero, zucchero vanigliato, tuorli e presa di sale. Far riposare in frigo per almeno un'ora.
Preparare un salame della larghezza circa di 5 cm, tagliare delle fette di 0.5 cm e formare delle palline.
Appiattire le palline con il palmo della mano, intingerle nell'albume leggermente sbattuto e passarle nei fiocchi di cocco.
Adagiare i biscotti al cocco su una teglia con carta forno, con un cucchiaino da caffe, affondare leggermente il centro e riempire con  mezzo cucchiaino di marmellata di ribes.
Infornare a 180° per 12-15 minuti.
Vi ringrazio tutti per i commenti, mi fanno sempre molto piacere. In questo periodo ci vorrebbero le giornate di 48 ore. Una giornata non basta per preparare una ricetta, fotografare, postare, commentare e leggere i vostri blog. E' un bellissimo passatempo che mi tiene molta compagnia, ma in questo periodo la quotidianità mi impegna molto (lavatrice rotta ecc....).

Un abbraccio
Sabina

martedì 13 dicembre 2011

Gamberi al sesamo con salsa agrodolce

Buon pomeriggio cari amici!!!!!
Vediamo se scrivendo il post sotto la trapuntina riesco a scaldarmi un po'. E' arrivato il freddo, quello che penetra nelle ossa e le previsioni hanno anticipato che è in arrivo il freddo dalla Scandinavia. Brrrr......., questa mattina, portando a passeggio Elsa ho rischiato più di una volta di scivolare perchè le strade erano ghiacciate.
Comunque con un maglione caldo,  sciarpa e guanti di lana vado sempre volentieri a fare una passeggiata in centro. Mi piace tantissimo l'atmosfera natalizia e non me la perderei per nulla al mondo. Adoro curiosare nei negozi e guardare gli addobbi natalizi.  In questo periodo, con la scusa dello shopping, si incontrano amici di vecchia data, si beve insieme un calice di spumante  o una cioccolata calda e si torna a casa felici.
Questo è anche il periodo delle cene, perchè si ha voglia di festeggiare con tutti gli amici e non solo con i parenti il giorno di Natale.
Preferisco il periodo che precede il Natale che non quel giorno in sè.
Se poi nevicasse un pochino non potrei chiedere altro.
Pensando poi alle bollicine, a bottiglie speciali dal finissimo perlage, mi piace preparare dei raffinati bocconcini che ne esaltano il gusto. Che goduria gli aperitivi chic!!!!!
Ingredienti:
12 gamberi o code di gambero
2 dl di aceto di vino bianco o di mele
100 g di zucchero
un peperoncino rosso fresco o uno secco
un pezzetto di zenzero fresco
2 albumi
100 g di semi di sesamo
olio di semi di arachide per friggere
Mettere in un pentolino l'aceto, lo zucchero, il peperoncino e lo zenzero a fettine, portare a ebollizione, sobbollire a fuoco basso per 5 minuti finchè la salsa non diventa leggermente sciropposa.
Nel frattempo sgusciare i gamberi e privarli del filino nero intestinale.
Sbattere leggermente gli albumi e immergere i gamberi, dopodichè passarli nei semi di sesamo e friggerli nell'olio ben caldo. Quando sono dorati, sgocciolarli su carta assorbente e servirli subito con la salsina all'aceto.
Anche questa è una ricetta della rivista SALE & PEPE ed è diventata ormai un must per l'aperitivo della vigilia di Natale.
Questi gamberi sono un intrigante abbinamento con un Brut Rosè Franciacorta.

Buona serata!!!!
Sabina

domenica 11 dicembre 2011

Ravioli ripieni di marzapane, albicocche e mandorle

Buona domenica!!!!!!
Oggi ho lavorato come una pazza e ancora non è finita. La mia cucina è sottosopra, ma facendo biscotti è normale sia così. Non mi bastava fare biscotti e ho preparato anche un arrosto. Ho sgrassato il sugo dell'arrosto con il quale domani condirò un bel piatto di pasta. L'arrosto era buono, ma troppo brutto da fotografare e quindi lo tralasciamo.
Come forse ho già detto, è il primo anno che faccio biscotti e vorrei regalarli a Natale ad amici e parenti.
Ho intenzione di stupire e le ricette che ho scelto non sono delle più semplici.
I ravioli che posto oggi, sono per adesso per me quelli più buoni, e spero che per Natale ne rimanga ancora qualcuno.






















Ingredienti per 25 biscotti circa:

per la pasta:
300 g di farina
100 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
1 presa di sale
175 g di burro
2 tuorli
solo se necessario aggiungere un paio di cucchiai di latte

per il ripieno:
50 g di mandorle tritate grossolanamente
50 g di albicocche secche
60 g di marzapane
10 g di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di cannella
60 g di marmellata di albicocche
1 albume
Impastare tutti gli ingredienti per la pasta fino a farla diventare liscia ed elastica. Avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo per un'ora circa.






















Nel frattempo preparare il ripieno.
Tostare le mandorle e tritarle grossolanamente. Tagliare le albicocche a pezzetti. Unire gli ingredienti in una ciotola, spezzettando il marzapane con le mani e mescolare tutto con la marmellata.
Stendere la pasta e ritagliare tanti dischetti. Metà spennellarli con l'albume, mettere un cucchiaino di ripieno nel centro e coprire con l'altra metà.
Infornare a 180° per 15 minuti e spolverare con zucchero a velo.






















Buoni preparativi a tutti e buon inizio settimana!!!!!
Sabina

sabato 10 dicembre 2011

Biscotti al cioccolato, fiocchi d'avena e cranberrys

Innanzi tutto buon week-end a tutti!!!!!!
Negli ultimi giorni sono stata un po' assente, mio marito era a casa e abbiamo approfittato per fare shopping. Finalmente abbiamo comperato una cassettiera e potrò sistemare tutte le cosine per la cucina che sto comperando ultimamente. Peccato che la cassettiera sia in camera da letto. Comunque...........gli appartamenti di oggi sono sempre più piccoli e ci si arrangia come si può.
Purtroppo la connessione negli ultimi giorni era davvero lenta e non riuscivo a commentare gli altri blog.
Ad essere sincera sto scrivendo questo post, ma non sono sicura di riuscire ad inviarlo.
Mi sono lanciata nella preparazione dei biscotti, è il primo anno che li faccio e sono abbastanza soddisfatta.
Sono talmente soddisfatta che ho il viso pieno di bruffoli. Anche perchè, essendo Natale, non ho scelto di fare i biscotti più semplici, ma quelli più ricchi di burro, cioccolata, frutta secca ecc....
Ingredienti per 40 biscotti circa:
300 g di farina
100 g di zucchero di canna
1 bustina di zucchero vanigliato
175 g di burro
2 tuorli
1 presa di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di cacao amaro
100 g di gocce di cioccolato al latte
50 g di fiocchi d'avena
100 g di cranberrys essicati
120 ml di latte






















Impastare tutti gli ingredienti, iniziando dalla farina, il burro, lo zucchero. Quando il composto è uniforme, aggiungere tutto il resto, lasciare alla fine le gocce di cioccolato e i cranberrys.
Formare delle palline, aiutandosi con un cucchiaio e stenderle su una teglia foderata con carta forno.
Infornare a 160° per 15-18 minuti.






















Qui non riuscivo a capire se Elsa volesse rubare il biscotto o l'angioletto. Secondo me l'angioletto.
Ieri era il compleanno di Elsa, ha compiuto 13 anni (i nostri 91 anni), avrei voluto fare una festicciola e preparare dei biscotti per cani (ho comperato anche lo stampino a forma di osso), ma proprio non ho avuto il tempo. Per Natale vorrei fare tanti bei biscottoni per cani  da regalare ai nostri amichetti più cari.
Sabina & Elsa