le due bionde

le due bionde

domenica 18 settembre 2011

Melanzane sott'olio

Oggi è domenica e piove, sto facendo una torta ma ve la proporrò in settimana.
Mio marito è andato con la nostra bimba pelosa a trovare la nonna. Elsa ha capito che stavo preparando qualcosa di buono ed è uscita malvolentieri. Sembrerebbe strano, ma a lei piacciono tanto i dolci e quando sente l'odore della cannella non capisce più niente.
Oggi propongo le melanzane sott'olio, quest'anno non avevo intenzione di preparare queste conserve, perchè non avevo tanta voglia.
Poi, come ho già scritto, un'amica mi ha regalato una cesta di verdura e non mi piace buttare il cibo.
Non ho fatto tanti vasetti ma ora sono felice perchè le melanzane sott'olio sono veramente buone.
Conservero' queste melanzane per Natale.
Quando gestivo un bar preparavo sempre queste conserve e le offrivo con l'aperitivo. Modestamente i clienti che avevo, ancora mi rimpiangono.
Qualche anno fa ho regalato ad amici e parenti per Natale questi antipasti o contorni (melanzane sott'olio, peperoncini ripieni, marmellate, salsa al pomodoro ecc..), ora ogni anno non vorrebbero altro.
Questi vasetti sono veri assi nella manica da giocarvi in moltissime occasioni e, portandoli in tavola, potrete vantarvi dicendo: "questo l'ho fatto io!"

Ingredienti per 3 vasetti da 500g:
3 kg di melanzane
1,5 litri d'aceto di vino bianco
aglio
sale grosso
rametti di origano fresco
rametti di timo fresco
peperoncini freschi o secchi piccanti
olio extra vergine d'oliva (più o meno 1 litro)























Lavate le melanzane, tagliatele a fette spesse mezzo cm. In un colapasta cospargete ogni strato di melanzane con del sale grosso e tenetele sotto la pressione di un peso per una notte, in modo che rilascino la loro acqua.
Portate ad ebolizione l'aceto con uno spicchio d'aglio, un rametto di origano e mezzo peperoncino.
Scottate le melanzane nell'aceto per 2 minuti, scolatele e fatele asciugare.
Io cerco di farle sempre con il bel tempo perchè l'asciugatura è molto importante. Le faccio asciugare anche una giornata al sole sul balcone.























Sistemate le melanzane nei vasi a strati, alternandole con fettine d'aglio, pezzetti di peperoncino, rametti di origano e timo. Versate nei vasi tanto olio quanto basta a coprire tutto, chiudeteli ermeticamente e fateli sterilizzare per 20 minuti. Lasciateli raffreddare e riponeteli in dispensa.
Consumare dopo un mese, conservare per 12 mesi al massimo. Dopo l'apertura conservare non più di una settimana in frigo.






















CONSIGLI  PER I PRINCIPIANTI
Quando si preparano le conserve, è importante procurarsi in anticipo tutto quello che occorre:
- una pentola abbastanza grande che contenga i vasetti sommersi di acqua per la sterilizzazione.
- vasi di vetro con coperchi nuovi a chiusura ermetica.
- cannovacci per asciugare e per avvolgere i vasi affinchè non si rompano durante la sterilizzazione.
L'igiene è fondamentale per la sicurezza delle conserve casalinghe.
Lavate bene i contenitori che dovete usare sterilizzandoli. Asciugare bene i vasi prima di riempirli, una minima traccia di umidità potrebbe compromettere la conservazione dei cibi.
Per sterilizzare come si deve:
Usate una pentola capiente con fondo spesso e coperchio, mettete un cannovaccio sul fondo del recipiente per isolarlo, sistemate sopra i vasi, avvolti anch'essi nei cannovacci, in modo che non si tocchino fra loro. Versate nella pentola tanta acqua fredda quanto basta a superare i vasi di 4 dita.
Chiudete con il coperchio e fate scaldare a fuoco moderato fino all'ebolizione.
Abbassate la fiamma al minimo e dal momento dell'ebolizione calcolate il tempo di sterilizzazione indicato per ciascuna ricetta. Far raffreddare i vasi nell'acqua per evitare sbalzi di temperatura e poi scolarli.
Applicate un'etichetta sui vasi e riponeteli in cantina. Controllare ogni tanto i vasi e al primo segno di fermentazione è necessario buttare via tutto.
Io seguendo sempre tutte le indicazioni non ho mai buttato niente.
E per finire, utilizzare sempre prodotti di buona qualità. Scegliete un olio buono.


5 commenti:

  1. Le melanzane torneranno davvero utili per riassaporare l'estate!Mi piace il blog da oggi vi seguo!Baciii!

    RispondiElimina
  2. Ciao mi piace il tuo blog.
    Vedrai che passerò di qui molto spesso
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao bellezze, sono capitata sul vostro blog per caso, attratta dal nome che mi ha fatto subito pensare a due pin-up anni 50 in cucina, e invece no :) meno male direi... e con mia grande sorpresa scopro questo blog, meraviglioso...pieno di ricette interessanti... mi unisco ai vostri followers e vi seguo con affetto.
    Un bacione, Veronica

    RispondiElimina