le due bionde

le due bionde

domenica 25 settembre 2011

Passeggiata di fine settembre

Da anni, precisamente da quando abbiamo il cane, la domenica si va a camminare. Vivendo in una località di montagna, siamo sempre alla ricerca di una meta nuova.
E' una sana abitudine perchè ci permette di stare all'aria aperta e sopratutto di stare a contatto con la natura.
Dopo una lunga camminata ci fermiamo volentieri in qualche rifugio per riposare e gustare le specialità della cucina rurale tipica come lo speck, i canederli, i krapfen e i prodotti della malga come latte, burro e formaggio.
Ormai Elsa ha quasi 13 anni ed essendo cieca non cammina molto, quindi cerchiamo sempre escursioni e sentieri adatti ai bambini.
In estate percorriamo le alture a quote di circa 2000 m alla ricerca del fresco,  mentre in primavera ed autunno rimaniamo a fondovalle fra i vigneti e frutteti. Grazie al mio cane ho scoperto tutto il fascino del mondo montano che in giovane età non consideravo.
Questa terra, grazie al clima mite, offre paesaggi incantevoli con i vigneti, le palme, i castagneti e l'estesa frutticultura,
Oggi abbiamo fatto una bellissima passeggiata pianeggiante lungo il Waalweg di Marlengo. I waal sono antichi canali costruiti a mezzacosta per l'irrigazione dei campi di fondovalle, che permettevano quindi il trasporto di acque dalla montagna verso zone più aride. I waalweg sono i piccoli sentieri che costeggiano questi canali e che servivano a loro volta alla manutenzione delle roggie stesse. Oggi la maggior parte di questi canali ha perso la sua funzione grazie a pozzi e pompe costruiti a fondovalle, ma vengono utilizzati per escursioni a quote non troppo elevate. 
Abbiamo fatto una sosta sulla terrazza di un punto di ristoro dove abbiamo goduto della vista panoramica di Merano dall'alto.
Racconto questo perchè per me non c'è nulla di scontato e sono felice di saper apprezzare ciò che la natura ci offre. Trovo molto affascinante il lavoro del contadino che coltiva la terra con tanto amore, che cura i suoi frutteti.  Mi piace conoscere l'origine di ciò che mangio.
E' grazie alla terra e al lavoro del contadino o del pastore se possiamo bere un buon vino, gustare un pezzo di speck, mangiare una fetta di strudel alle mele o assaporare un buon formaggio.
L'agricoltura è fonte di vita e quindi, non mi stancherò mai di dire che tutti dovremmo rifiutare il consumismo, rispettare gli animali e salvaguardare la biodiversità del pianeta.
Io mi sento responsabile delle mie scelte e sono contro le modificazioni genetiche di piante e animali.


















































































































































































........buon inizio settimana a tutti

Sabina

3 commenti:

  1. Che invidia...avere la possibilità di raggiungere in breve tempo questi posti!!Condivido il tutto,ma è vero anche che si apprezza tutto con la maturità,si gode di tutto ciò che offre la natura,si gustano i colori autunnali,si assapora del formaggio e speck in bel rifugio...e io sarò una tua fan sfegatata!Ti auguro un buon inizio settimana e fai una carezza a Elsa!Ciao Pat di babà e bignè

    RispondiElimina
  2. Che bello uscire con giornate così ad esplorare posti nuovi. Spesso anch'io porto la mia cagnetta con me. Purtroppo è molto curiosa ma poco atletica ;-)

    RispondiElimina
  3. Che male al cuore ho... nel senso che non sai cosa darei per poter uscire di casa e in breve respirare l'aria che avete su in montagna, in queste vostre montagne!! Mi mancano, dopo appena un giorno che sono ripartita... Hai una grande fortuna, io cerco di fare il pieno durante le ferie estive... ^__*
    Franci

    RispondiElimina