le due bionde

le due bionde

mercoledì 26 settembre 2012

Arrosto della domenica con l'uva

Buongiorno amici,
anche oggi sveglia prestissimo, ma lo posso capire perchè ieri alle nove già dormivo.
Anche la ricetta di oggi non l'avevo mai fatta prima, ma vedendola in vari blog mi ha incuriosita parecchio e in effetti non è niente male. L'uva da un buon gusto dolciastro e asprognolo alla carne.
Comunque l'uva è talmente buona mangiata così al naturale, chicco dopo chicco, che a volte utilizzarla per altre preparazioni mi sembra un vero peccato. Ma a noi piace provare e assaggiare tutto quindi eccomi qua con questo arrostino.








































Per fare questo arrosto ho voluto provare anche per la prima volta questi arrostini bellini già pronti con tanto di retina che si vedono nei banchi della carne al supermercato. Esperienza pessima, mai più.
La carne che sembra tanto bella all'esterno all'interno era orribile, grassa e piena di nervetti.
Se volete un buon arrosto scegliete un bel pezzo di carne dal macellaio e metteteci voi lo spago attorno oppure fatelo fare al macellaio, ma sotto la vostra visione.
Carne ne mangio veramente poca, ma quando la mangio sono molto esigente, deve essere di ottima scelta.








































Per questo arrosto potete utilizzare una noce di vitello, oppure fesa di tacchino o arista di maiale.








































Ingredienti per 2 o 3 persone.
500 g di carne (noce di vitello, fesa tacchino o arista di maiale.
2 spicchi d'aglio
1 cipolla grande
1 rametto di rosmarino
1 rametto di salvia
1/2 bicchiere di vino bianco secco
uva bianca e nera
qualche bacca di ginepro
una noce di burro
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Mettete lo spago da cucina intorno alla carne, infilate il rametto di rosmarino e la salvia, salate e pepate bene poi fate rosolare in una casseruola con il burro e un filo d'olio su tutti i lati.
Preparate un bicchiere di succo d'uva schiacciando gli acini con lo schiaccia patate, fate attenzione a non schiacciare anche i semi all'interno perchè rendono il tutto amaro. Oppure schiacciate l'uva con le mani e poi filtrate il succo. Tenete da parte il succo.
Quando la carne è ben rosolata bagnate con il vino bianco facendolo evaporare, nel frattempo mettete in pentola gli spicchi d'aglio schiacciati, la cipolla tagliata in quarti e le bacche se le avete (se non le avete non importa).
Tenete sempre a fuoco basso con coperchio e versate sulla carne anche il succo d'uva.
Lasciate cuocere in pentola dolcemente per un'ora o anche più. Aggiungete gli acini bianchi e neri che avete prima lavato, salate la carne ancora un pochino e lasciate cuocere altri 30 minuti.
Servite l'arrosto insieme agli acini perchè vanno mangiati assieme alla carne.








































Buona giornata a tutti!
Sabina

22 commenti:

  1. Tesoro, come sai la carne grassa non la posso vedere.. ma questa ricetta con l'uva è assolutamente da provare, vista la predilezione che ho per la frutta, nel dolce o nel salato! E' vero che la soddisfazione che da l'uva quando la mangi fresca è impareggiabile.. ma quel saporino dolce che conferisce alla carne non deve essere da meno!! Opterò per un bell'arrostino di tacchino e la provo senza dubbio, visto che ho comprato ieri l'uva!! Sei grandiosa, dolcissima. Ti sei un poco riposata? Ti abbraccio forte e corro subito con un buon caffè.. d'orzo? Mi fai compagnia? Un bacione forte forte!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno!! io adoro gli arrosti, però hai ragione tu che quelli già pronti forse è meglio lasciarli dove sono e farselo da sè!
    Adesso che inizia la stagione fredda a me piace cucinare la carne in brasati, arrosti, spezzatini...buonissima! anche a me piace tanto la carne!!
    un bacione e buonissima giornata Sabi!

    RispondiElimina
  3. Non l'ho mai provato nemmeno io, ma mi ispira tantissimooo!!
    Anche io mangio l'uva così, un chicco dietro l'altro, come fossero pop corn...e quasi sempre lo faccio mentre cucino :D
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Buona giornata Sabina!!
    Anch'io devo iniziare a fare qualche arrosto...devo convincermi che è autunno e posso usare il forno non soltanto per le torte.
    Bello questo arrosto!
    La penso esattamente come te per quanto riguarda la carne. Io ne mangio/cucino poca, anche se le mie 'bestiole' (figlie e marito) sarebbero abbastanza 'carnivori', e quando lo faccio cerco di acquistarla da un macellaio di fiducia (sperando sempre che non sia mal riposta, la fiducia) perché come te ho avuto brutte esperienze con le carni acquistate al supermercato.
    Brava Sabina e come sempre belle le foto!
    n.b. mi devi dare qualche lezione di fotografia, sono già preoccupata per la non-luce invernale...
    Baci, Roberta

    RispondiElimina
  5. Da qualche anno anch'io vado solo dal macellaio, anche una semplice svizzerina è macinata al momento e posso vedere la carne utilizzata. Gli arrosti non sono il mio forte, sono un pò come Luisa comincia presto e finisce presto, metto tutto in forno e via. Questa ricetta mi intriga molto e , complici le foto bellissime, mi sembra buonissima e succosa. Bravissima. Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Ma sai che io stavo già chiedendomi come cavolo avevi fatto a legarlo così perfetto ehehehhe Io ho la fartuna di avere carne di prima scelta a casa e se mi dici che vale la pena usare l'uva anche così lo farò :-) Bacionissimi!!!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno Sabina, sono d'accordo, la carne deve essere buona, non si può prescindere dalla qualità. Innanzitutto non è così vero che dal macellaio costa di più. Come dice sempre mia mamma la resa è migliore, quindi è un investimento pagarla qualche euro in più e non doverla scattivare, sgrassare, selezionare. E poi sicuramente se guadagna in sapore e salubrità. Il nostro macellaio ha una carne strepitosa, vale sempre la pena di farsela preparare da lui. Il tuo arrosto è venuto una meraviglia a vedersi, mi piace poi l'abbinamento con la frutta in ogni sua variante, trovo che conferisca ai cibi salati un gusto assolutamente unico.
    Buona giornata donna dell'alba, un abbraccio a te e alla splendida Elsa.

    RispondiElimina
  8. Ciao bella bionda..come va oggi ?? Qui c'è il sole e fa caldo. Oggi mi sono alzata molto presto..non avevo più sonno. La giornata sembra tranquilla, almeno per ora :)
    A me l'arrosto con l'uva è piaciuto..però hai ragione, la qualità della carne è fondamentale :)
    Ti abbraccio e ti auguro buona giornata !

    RispondiElimina
  9. Mamma mia che bontà...hai ragione la carne deve essere sempre di prima scelta, ma con queste foto sembra tutto perfetto :) :)
    Un bacione
    Yle

    RispondiElimina
  10. Condivido con te e con le altre il discorso sulla qualita'della carne presa da un macellaio di fiducia, anche se non ti nascondo che sono cascata anche io nel comprarla al supermercato ,ma ahime'"non si po' fa'"altrimenti il marito divorzia...no no meglio una volta meno ma buona.Questa ricetta di oggi mi stuzzica non poco...da provare assolutamente.Buona giornata Sabina.

    RispondiElimina
  11. Adoro la carne con l'uva, dona quel tono dolce che ci sta troppo bene!

    RispondiElimina
  12. Preparo spesso il pollo con l'uva, mi piace il suo sapore agrodolce.
    Invece non ho mai preparato l'arrosto, il tuo è delizioo, mi hai fatto venire l'acquolina, brava Sabina! :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. L'arrosto arrotolato è sempre grassissimo e pieno di nervi, hai ragione meglio un bel taglio scelto!
    La frutta negli arrosti a me piace, ma il marito non conviene (non mangia neanche prosciutto e melone...fai un po'te!)
    :DDDDD

    RispondiElimina
  14. Mi stuzzica questo arrosto, a volte per il secondo le idee scarseggiano... me lo salvo!

    RispondiElimina
  15. Sabina anche a me dispiace usare l'uva per cuocere perche' e' tanto buona mangiata cosi':-) pero' mi incuriosisce e se dici che si sposa bene allora devo provarci ma magari con un pezzo magro:-)
    bacioni

    RispondiElimina
  16. io mangio poca carne e mio marito niente, per questo non faccio mai arrosti ma la tua foto fa venire fame! :-)

    RispondiElimina
  17. Certo usarla per altre ricette sembra tanto un peccato ma che gioia e quanto divertimento nel provare nuove combinazioni e sapori....
    Grazie del post super preciso...Che brava che sei
    Un bacione cara Sabina

    RispondiElimina
  18. nemmeno io ho mai provato l'uva con la carne a vederla qui sembra un piatto delizioso e poi le foto sono bellissime!!! un bacione

    RispondiElimina
  19. Che belle foto! Sei diventata bravissima... e l'arrosto sembra ottimo. L'abbinamento con l'uva è da provare
    Bacioni
    Tiziana

    RispondiElimina
  20. Sembra proprio ottimo questo piatto; io non ho mai provato ad abbinare l'uva alla carne..mi sa che è ora! Almeno dalla lettura dei commenti vedo che non sono l'unica...e questo in tutta onestà mi consola un pò:)
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. grazie a tutte sempre per i vostri commenti....vi adoro

    RispondiElimina
  22. Ciao tesoro!
    Sai che nemmeno io mi sono mai fidata di quegli arrostini pronti? Non so perchè ... ma stà di fatto che però l'arrosto non lo faccio mai (e lo mangio solo quando me lo prepara mia mamma ...).
    Questa versione con l'uva è davvero interessante ... ti ha incuriosito ed hai fatto bene a provare a farla ... hai incuriosito anche me e chissà quante altre persone che costantementeti seguono!
    Passo di là nell'altro tuo post ... sono rimasta indietro a causa dei miei festeggiamenti di questi giorni.
    Bacio

    RispondiElimina