giovedì 4 ottobre 2012

Composta di mele selvatiche

Buongiorno amici miei,
oggi poche parole, ma tante foto per questa composta deliziosa copiata spudoratamente qui.








































Appena l'ho vista da Giulia mi è subito venuto in mente questo alberello di mele selvatiche che avevo adocchiato qualche giorno prima.








































Portando a spasso Elsa scopro ogni giorno qualcosa di nuovo. Ho i miei posti segreti dove andare a raccogliere questi meravigliosi frutti della terra. Quest'anno devo dire che il bottino è stato generoso.
Ho iniziato in primavera raccogliendo i fiori di sambuco, poi ci sono stati i lamponi, i mirtilli rossi, le noci che potete vedere qui, queste deliziose melette e ora sono in attesa trepidande delle castagne.








































A volte mi domando veramente come possa la gente lasciar marcire a terra questi frutti. Del resto come li vedo io li vedrà anche qualcun altro. Non capisco.......ormai siamo arrivati al punto che la gente si vergogna a raccogliere da terra, ha paura di sporcarsi le mani, ha paura di trovare un vermetto o cosa???? Poi ci lamentiamo che costa tutto troppo, andiamo a fare la spesa al negozio bio che fa tanto chic. 

















Forse certe cose si imparano veramente da bambini. Ricordo che da bambina adoravo raccogliere la frutta dagli alberi. I miei alberi preferiti erano quello di susine gialle nel cortile di casa, quello di nocciole del vicino che andavo a rubare, quello gigante di fichi in una stradina vicino casa mia.
Non ho mai più ritrovato quei sapori, quella dolcezza infinita di quei frutti rubati era qualcosa di inspiegabile.

















Quest'anno ne ho fatte veramente tante di confetture, ma questa rimane una delle mie preferite.
Volevo conservarne qualche vasetto per la crostata o qualche altro dolce, ma questa composta si fa mangiare troppo volentieri così.....semplicemente affondando il cucchiaio e un cucchiaio dopo l'altro.........il vasetto si svuota. E' deliziosa poi con pane e burro, con il mio pane di ieri poi non ne parliamo. 








































Roberta del blog "...facciamo che ero la cuoca" ha provato questa composta e ha detto che era ottima con il gelato.








































Per la ricetta ho utilizzato gli ingredienti di Giulia, ma l'ho preparata diversamente, non perchè non mi andasse bene la sua ricetta, ma ho semplicemte letto male, comunque alla fine è sempre il risultato finale quello che conta. Vi consiglio però di leggere anche il suo procedimento che forse è quello più indicato per le confetture.








































Ingredienti:
2 kg di mele selvatiche
il succo di un limone
300 g di zucchero di canna
1 stecca di vaniglia aperta

Ho lavato bene le mele, le ho tagliate in quarti lasciando buccia e torsolo, ho eliminato le parti ammaccate e nere. 
Ho versato le mele in una pentola capiente, le ho bagnate con il succo di limone, ho versato lo zucchero e ho mescolato bene. Le ho fatte cuocere a fuocco bassissimo con coperchio senza aggiunta di acqua finchè le mele erano morbidissime (non ricordo esattamente i tempi di cottura, ma forse erano anche due orette), devono cuocere finchè si spapolano con il cucchiaio di legno.
Durante la cottura le ho mescolate spesso e ho aggiunto la stecca di vaniglia. A fine cottura ho passato le mele con il passaverdure insieme alla loro acqua, ho rimesso la composta in pentola e l'ho fatta cuocere ancora un po', giusto il tempo di scaldarla per bene. L'ho versata nei vasetti sterilizzati, chiuso ermeticamente, capovolto i vasetti per qualche minuto, lasciata raffreddare e riposta in dispensa.








































All'inizio del post avevo scritto: "poche chiacchere e tante foto"........beh....non è andata proprio così.
Un bacione e buona giornata a tutti!
Sabina

30 commenti:

  1. Ciao Sabina!!
    Fai delle foto sempre fantastiche! Ma quanto bello è gironzolare in mezzo alla natura?? Anch'io da piccola andavo a rubacchiare frutta in giro, e che scorpacciate di more...si tornava a casa tutti belli sporchi!! Concordo perfettamente con te sul fatto che le persone non riescono più ad apprezzare queste cose, il problema è che se non le apprezzano gli adulti come fanno a trasferirle ai bambini???...poi ci lamentiamo se i bambini stanno troppe ore davanti alla TV o se soffrono di obesità..mah? scusa lo sfogo..ma io vedo prima di tutto tanti genitori poco COINVOLTI, con poco ENTUSIASMO per le piccole cose...ti ringrazio per il link alla mia ricetta che ho preparato, tra l'altro, grazie ad un TUO spunto! Ti mando un grosso grosso abbraccio...ma quanto mi piacerebbe venire a fare 'spese' con te nel bosco! Roby

    RispondiElimina
  2. La mia invidia più grande riguarda la natura che ti circonda!
    Che meraviglia...girovagare e raccogliere di tutto.
    Questa composta poi dev'essere una goduria assoluta.
    Le foto poi sono spettacolari come sempre!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Anch'io e mio marito passeggiando qui nei dintorni abbiamo notato che pochissimi raccolgono la frutta! Ci piange il cuore vedere tanto ben di Dio così buttato... Ma la gente si sa è strana, si lamenta tanto che non ce la fa, ma poi... Quest'anno le "nostre" mele e cachi hanno subito una grandinata troppo violenta e non è rimasto quasi nulla ahimè! Sarà per la prossima volta
    Baci e complimenti immancabili per le foto ;)
    Tiziana

    RispondiElimina
  4. Tesoro.. rapita prima dalle tue foto e poi dalla tua composta (pure la vaniglia ci hai messo, che tentazione!).. allungherei volentieri il ditino nel barattolo per gustarmela intensamente! :P Sembra velluto da quanto è bella! E hai ragione.. non c'è più nessuno che si ferma a cogliere frutti spontanei, solo perchè caduti a terra.. solo perchè magari ci possono trovare qualche vermetto. Eppure non c'è niente, niente di più buono di questi raccolti semplici, genuini.. e a costo zero! Non ci rinuncerei mai.. sebbene da piccola ho trovato persino il contadino amorevole che per due prugne ha inseguito me e mio fratello con un fucile!!! Mi ha traumatizzata e non sto scherzando!! :D (il giorno dopo glie ne abbiamo rubate il doppio :P)
    Un alberello di mele selvatiche che meritava, meritava davvero! Un bacione stella mia e complimenti per la realizzazione! :D

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia...vorrei provarla anche io :))
    Bacio bionda...

    RispondiElimina
  6. che spettacolo quell'albero di mele...sprizza allegria da tutte le parti!
    per non parlare della composta....deliziosa! e le foto..? che te lo dico a fà....stupende!!!
    bacioni e buona giornaa

    RispondiElimina
  7. E riallacciandomi al commento nell'altro blog oltretutto stai in un posto veramente stupendo...quell'albero di mele sembra finto!Buona vita cara Sabina.

    RispondiElimina
  8. Di queste meline ne hanno un albero anche i miei nonni. La mela in effetti si presta proprio a essere cotta (ne ho cotte una partita e questi ultimi giorni sto vivendo di mele cotte!) Andare per frutta è un'attività molto divertente, chi l'ha potuto fare da piccolo se lo ricorda eccome e io sono una di quelli:) a pensarci bene la natura insegna molto in questo senso, aspettare che la frutta sia giusta e matura sull'albero per andare a raccoglierla quando è buona, quindi a non volere tutto e subito, non è per niente una cosa da poco:)
    non perdere questa passione (ma so che non lo farai) che è tanto preziosa quanto goduriosa:D

    RispondiElimina
  9. Grandiosa Sabi! per fortuna ci sono ancora persone come te che apprezzano la natura e dei suoi frutti "direttamente dall'albero"!:-) Anche io non approvo molto questi negozi bio, più che altro perchè sono super cari a mio parere. Quando davvero si possono cogliere delle mele stupende o le noci come le tue, nei prati e nei boschi vicino a casa...e parlo anche per me naturalmente!
    Grazie perchè mi hai invogliato a fare le passeggiate armata di zainetto!
    Vedi che mi fa solo bene seguirti da un pò di tempo a questa parte??
    Bacioni!!!
    Marisa

    RispondiElimina
  10. Ma è un piacere leggere le tue chiacchiere,parlano sempre di una vita semplice,piena di ottimismo!Sai cogliere ogni dono della natura,è questo che ti rende così bella!Come bella è questa composta,che con amore e gratitudine hai raccolto!Un bacione cara!

    RispondiElimina
  11. Ciao Sabina, rieccomi finalmente. Concordo in pieno con te!!! la gente ormai (ma a volte come di fà a darle torto...) ha paura anche dell'aria che respira....
    Come sta Elsa, ieri ho letto che non sta tanto bene, ma non sono riuscita a inviarti un messaggio perché non avevo più connessione :-S
    Abbiamo l'amicizia in facebook??????
    Un bacione ciao ciao
    e una carezzina alla bionda che non si depila hahahahahaha

    RispondiElimina
  12. Carissima Sabi, sai che concordo con te in tutto. Io vado sempre in giro a raccogloiere frutta, conosco a memoria gli alberi abbandonati della zona e prendo sempre tutto! Tra poco poi mi aspettano due alberi di cachi, solitamente molto produttivi!
    Le tue foto sono assolutamente meravigliose e quella composta mi piace proprio tanto!
    un abbraccio a te e alla cucciolosa Elsa :* :*

    RispondiElimina
  13. Le tue foto lasciano sempre più di stucco Sabina!!! come sta la cucciolotta Elsa!?! spero bene!
    la composta è deliziosa.. con quelle mele poi!!
    bacio

    RispondiElimina
  14. Ma tu vivi in un paese incantato!!! Dove sta quest'albero meraviglioso che nessuno tocca??? E ti lascia tutte le mele per te??? Splendide foto per farci ammirare in tutta la sua meraviglia questa confettura! Con il tuo pane di ieri... che ho appena sbirciato... Complimenti Sabina!! Aguzza l'occhio e l'ingegno nelle tue passeggiate con Elsa!!

    RispondiElimina
  15. Ma che belle foto e che ricetta deliziosa!!! Sabato se trovo le mele la faccio. Hai ragione quando dici che le persone non raccolgono la frutta per terra perchè non ci sono abituate. Io da piccola andavo con il mio papà da mia zia in campagna e la frutta si raccoglieva da terra dopo che mio papà aveva scrollato l'albero. Mi è stato insegnato che quando un frutto è maturo cade per cui è priprio quello lì quello buono!!! Che ricordi ma soprattutto che ricordi di sapori che non trovi più ....
    Grazie per le tue ricette e per le magnifiche immagini.

    RispondiElimina
  16. Anche qui da me c'è un povero melo selvatico, sta di fianco alla discarica ed è già un posto infelice, in più è tutto sbilenco, probabilmente a causa dei lavori per la costruzione della stessa discarica.
    Lui cerca di fare delle meline...verdi, rattrappite, ma non giungono mai a maturazione, cadono prima :(
    Ma sono il divertimento di Flick, corre dietro a queste strane palline, le mordicchia e fa un sacco di facce perché sono acidissime!!
    Non ti dico come sono rimasta meravigliata guardando il tuo melo selvatico...si vede che respira tutta un'altra aria!!

    RispondiElimina
  17. Anch'io adoro girare per i boschi alla ricerca di frutti e altre prelibatezze che ci regala la natura..purtroppo qui in Romagna non ci vado quasi mai ma raccogliere dei frutti e poi utilizzarli per farci delle conserve è una cosa che dà veramente un sacco di soddisfazione!
    E poi nel tuo caso Elsa è davvero fortunata ad avere una mamma come te che la porta sempre a spasso! :)

    RispondiElimina
  18. Ciao Sabina.
    Che bell'albero... Bellissimo.
    Io ho visto un'albero di mele qui vicino,ma era malato e mi ha fatto una pena di questo piccolo albero....
    Sono passata per dirti che oggi é giorno di San Francesco e ho pensato ad Elsa....
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  19. Che bello avere la possibilità di godere in pieno dei prodotti della natura!!!Certo bisogna saperli apprezzare e non fare troppo gli schizzinosi, come ci insegni tu. Grazie per tue ricette di composte, molto utili e interessanti Ciao.

    RispondiElimina
  20. che golosa con lo zucchero di canna!
    e che bello vivere in un luogo dove si trovano alberi selvatici dai quali poter prendere i frutti! lo facevo sempre da bambina col nonno, ma qua ho ancora da trovare un prato dove non ci sia scritto proprieta' privata!

    RispondiElimina
  21. Una vocina nel web mi ha fatto sapere che oggi è il tuo compleanno!!!! Quindi cara ti faccio tantissimi auguri!!! Ti conosco da poco ma so che sei una persona vera e ricca di amore da dare... Una persona che riesce a trasportarmi nel suo mondo tramite le parole che scrive... Una persona che spero di poter conoscere meglio...
    Un abbraccio cara e che questo compleanno sia ricco di meraviglie e di gioia x te!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Morena, mi hai scritto delle parole toccanti
      un bacione

      Elimina
  22. Ahhaha anche io mi lascio prendere dalle chiacchiere :-) Dai che fa piacere leggere queste cose belle e che immagini, le avevi giustamente anticipate :-) Anche a me piace tanto questa composta, fa fare assolutamente! Bacioni cara

    RispondiElimina
  23. ciao cara, mille auguri di compleanno...un abbraccio!

    RispondiElimina
  24. ciao bella biondona!
    oggi è il tuo compleanno! ^___^
    Tanti tanti auguri.......ti auguro di trascorrere una bellissima giornata. (programmi speciali per la giornata?)
    bacione
    Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che tesoro che sei.....grazie che piacere....
      oggi nessun programma speciale......riporto i mobili di mia mamma in cantina, pomeriggio arriva la ditta di traslochi,
      ti racconterò tutto in privato appena ho un attimo di tempo

      Elimina
  25. Che meraviglia le tue foto .. e che invidia il tuo bottino!
    Deve essere così appagante e rilassante uscire di casa per fare un giretto con la tua cucciola e trovare e raccogliere la frutta ... dove abito io è praticamente impossibile e l'unica frutta che si trova è quella che si fa crescere nei giardini privati (ovviamente recintati).
    Che favola questa composta! Corro li da te a rubartene un vasetto! ;-)
    Un baciooooo

    RispondiElimina
  26. bellissimo post! sei molto simpatica! :)

    RispondiElimina