le due bionde

le due bionde

giovedì 31 gennaio 2013

"Spiegeleier" uova al tegamino con speck e patate arrosto

Buongiorno a tutti!!!
ieri è andata benissimo, sono riuscita a preparare tutto quello che mi ero prefissata, purtroppo foto ne ho fatte poche per mancanza di tempo.
Oggi non mi rimane che riordinare tutta la cucina, ieri alla sera ero troppo stanca per farlo.
Ora sento proprio il desiderio di prendermi una piccola pausa dai fornelli, ma non sono sicura di riuscirci perchè la mia testa corre troppo e mi porta sempre a pensare alle ricette che vorrei provare.
Ieri, senza pensare troppo, ho messo nel carrello della spesa del latte di cocco pensando già ad una zuppa da sperimentare. E' assurdo,  mentre vi sto scrivendo ciò ho in mente la marmellata di mandarini. Esiste una clinica per disintossicarsi dal blog????

Vi avevo già postato le "Spiegeleier", ma senza patate.








































E' un piatto semplicissimo della tradizione contadina altoatesina.
Ora permettetemi di dire una cosa: molto spesso sento confondere cucina trentina con altoatesina, vorrei soltanto dirvi che appartengono entrambe a due mondi diversi, tutto qua.
Poi spesso molti ingredienti e alcuni piatti sono simili, ma provengono da due culture diverse.
Non voglio polemizzare e nemmeno sindacare quale sia meglio, volevo soltanto dare una spiegazione un po' più dettagliata. I piatti sudtirolesi hanno origini e gusti più austriaci mentre quelli trentini vengono più italianizzati e quindi anche il modo di prepararli è diverso.








































Ingredienti per due persone:
3-4 patate bollite
4 uova
8-10 fettine sottili di speck
1/2 cipolla
burro
erba cipollina
sale e pepe

In una padella fate soffriggere nel burro la cipolla affettata sottilmente, quando è leggermente dorata aggiungete le patate bollite affettate,salate e fatele anch'esse dorare e insaporire.
In un'altra padella adagiate le fettine di speck (se è grasso non serve burro, mentre se è magro ungete appena la padella), rompete le uova sopra lo speck, salate e pepate e fate cuocere con un coperchio a fuoco basso.
Mettete nei piatti le patate, adagiate sopra le uova con lo speck e spolverate con erba cipollina.








































Buona giornata a tutti!!!
Un bacio
Sabina

38 commenti:

  1. Cara Sabi.. eh no, è una disintossicazione impossibile da ottenere quella! Hai fatto benissimo a comprare il latte di cocco: lo uso spesso tra zuppe e piattini di pesce o pollo.. ed è fantastico! Aspettiamo la tua marmellata e intanto ci godiamo queste ovette davvero invitanti e deliziose! Bravissima.. e sono certa che ieri sia stato un vero successone :D Un abbraccio, a te e alla cucciola.. p.s. devo, devo svegliarmi.. devo uscire a fare la spesa.. devo.. ma mannaggia sta nebbia del piffero... mi butto in doccia. Bacioni!!

    RispondiElimina
  2. È mattina ...sono sul treno e tu mi presenti un piattino così!!!!!! Aiuto ho fame!!!!!! Ciao buona giornata......claudia

    RispondiElimina
  3. Cara Sabina,
    i tuoi piatti sono sempre bellissimi, stasera proverò subito questa delizia.
    Il tuo post quotidiano è un pò come il caffè appena svegli, la giornata inzia con un pò più di allegria, la tua positività è contagiosa. Baci


    RispondiElimina
  4. E' possibile avere l'acquolina in bocca alle 09.00 del mattino? brava

    RispondiElimina
  5. Ciao Sabina, ricetta invitante e ben presentata come sempre!!! Bravissima!!!
    Bacioni, buona giornata :))

    RispondiElimina
  6. Nonostante abbia fatto colazione da poco, questo semplice piatto, presentato così, mi fa venire l'acquolina in bocca...mmmmmmm!! Semplice e di ottimo gusto, come piace a me...da provare assolutamente!!
    Buona giornata!!
    Grazia

    RispondiElimina
  7. bellissimo questo piatto, è il modo in cui preferisco mangiare le uova e con speck e patate devono essere divine!

    RispondiElimina
  8. Un piatto semplicissimo, ma ricchissimo di gusto!
    Buona giornata cara Sabina ;)

    p.s. io oggi ho la testa superconfusa, troooooooppe cose da fare tutte assieme :(

    RispondiElimina
  9. Grazie per la tua precisazione sulla diversità delle cucine! Io sono toscana e tendo come tanti ad uniformarle e accorparle, perché non le conosco! Mi informerò! Anche perché le ricette sono sempre così buone e gustose... Il tuo piatto mi fa venire una fame incredibile!!

    RispondiElimina
  10. Sabì.. no non esiste una clinica per disintossicazione da blog ahahaha Io anche come te.. magari faccio una cosa.. e con la mente già mi preparo a nuove ricette! E' meraviglioso invece!!!! Ottima la ricetta di oggi.. m'ha messo fame.. Mangio poco le uova in padella.. ed invece son sfiziosissime con patate e speck! buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Ciao Sabi :) Che fameeee mi hai fatto venire.... stupende queste uova, voglio provarle quanto prima! ;) Complimenti e un forte, forte abbraccio! Buona giornata! :**

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Sabina "vade retro" ogni tua disintossicazione da blog ......... come faremmo senza i tuoi post quotidiani: il bello del tuo blog è proprio il fatto di saperti sempre presente ogni giorno con le tue delizie. Il piatto di oggi sarà la mia cena di domani perchè stasera, finalmente, esco a cena con una mia amica per fare un sacco di "pappole", come si dice da noi. Ti abbraccio emma

    RispondiElimina
  13. Ciao tesoro!!!
    Disintossicazione da blog??? Mmmmmm .. un modo c'è ... essere sempre fin troppo impegnati in altro per non riuscire a dedicare molto tempo in cucina! ;-))) Un pò come succede a me ultimamente ... oltre al lavoro che mi porta fuori casa tutto il giorno ho iniziato ad andare due sere a settimana in palestra/piscina ... credimi quando ti dico che spesso e volentieri la nostra cena si limita in un piatto molto semplice come riso in bianco e del formaggio/prosciutto o un minestrone o un petto di pollo alla griglia o una bistecca con della verdura ... cose evidentemente poco interessanti per un blog ...
    Ad ogni modo a me piacciono da matti i tuoi racconti, le tue favolose ricette, sapere della cucciolotta ... è come se facessi parte della mia famiglia e sapere come ti va mi fa molto piacere!
    Continua dunque a cucinare tanto tantissimo perchè noi ti aspettiamo a braccia aperte! ;-)))
    Baciooooo

    RispondiElimina
  14. una botta di vita questa ricetta!! a Natale in una cesta c'era un bel pezzo di speck (che immagino non sia paragonabile al tuo ma visto che c'è bisogna utilizzarlo) e in 2 giorni mi hai già dato 2 ottime ricette, buone e da tirar su il morale ;)
    Ni

    RispondiElimina
  15. wooow, questo piatto sembra davvero una delizia :) ne adoro tutti gli ingredienti :)

    RispondiElimina
  16. No no... non disintossicarti, poi noi come facciamo???????? I tuoi piatti sono un toccasana per i nostri occhi e per il palato del tuo maritino che ha la fortuna di assaggiare!!!

    RispondiElimina
  17. ma come fai a fare ogni giorno una ricetta più appetitosa dell'altra? è evro che sono mondi diversi queste due culture, anche gastronomiche, io preferisco l'altoatesina...più marcata. mangerei questo piatto a colazione nel week end...e chissà che non lo faccia davvero?????

    RispondiElimina
  18. Ahahah! Se conosci quella clinica dimmelo che ci vengo anche io, purché ci sia il reparto per disintossicarsi dalla cucina, a prescindere dai blog :P
    Ricetta interessante, come sempre, cara Sabi, grazie! :*

    RispondiElimina
  19. voglio il tuo piatto, sia quel che c'è dentro che il contenitore stesso! sono contenta che ieri sia andata bene, sei bravissima, non avevo alcun dubbio. è una soddisfazione, vero? un abbraccio, maggie

    RispondiElimina
  20. Queste uova sono ottime ..le ho mangiate spesso in Alto Adige nei vari rifugi o anche nei ristoranti tipici e le cucino spesso anche a mio marito....lo speck lo prendo a Varna sempre dallo stesso macellaio ove da anni mi servo quando sono in vacanza. Le tue uova , oltre che assai invitanti sono bellissime anche da vedere ..sei una fotografa davvero abile! Sempre mostri i tuoi piatti con gusto e raffinatezza! Brava per tutto ciao Lia

    RispondiElimina
  21. Mi piace questo piatto e credo proprio che mi hai risolto la cena di stasera! io non conosco le due scuole di cucina sono un pò troppo lontanucce da me,ma devo dire che mi affascinano molto!
    Buon pomeriggio Sabina ;)
    Z&C

    RispondiElimina
  22. Questo è il piatto preferito del mio papà, quando ancora riusciva ad andare nei rifugi delle vostre belle montagne prendeva sempre quello, e io con lui... Grazie per avermelo fatto ricordare, glielo preparerò! Un bacione

    RispondiElimina
  23. anch'io voglio fare la marmellata di mandarini!!!!!!!!
    ho assaggiato l'anno scorso quella di mio zio con le scorze ed era buonissima!!!!!!!!!! Ti capisco...la mente vola e la cucina fuma hahahah ma è troppo divertente
    Grazie per questa ricetta e per la spiegazione
    Ti abbraccio dolce Sabina
    Un bacio

    RispondiElimina
  24. Una ricetta di una semplicità disarmante ma sicuramente da urlo!
    Già mi immagino lo speck croccante con il tuorlo d'uovo semiliquido!!
    Aaaaahhhh!

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Scusami ti prego la connessione e'pessima sara'il vento...

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Un piatto semplice ma buonissimo, che bella presentazione.

    RispondiElimina
  30. Posso averne un piatto??? semplice e gustoso!!!

    RispondiElimina
  31. Sabi!!ottimo piattino..qui da noi infatti non l' ho mai mangiato pur essendo abbastanza vicine!ma sai quanta gente confonde le due cucine?hai fatto bene a precisare che non son la stessa cosa pur avendo tante cose in comune!bacione Sabi sei sempre bravisssimissima!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CARE AMICHE scusate se sono poco presente nei vostri blog ultimamente, oggi finalmente mi sono liberata di tutti gli impegni, ma vado a nanna perchè mi sono beccata l'influenza.
      scusatemi anche per non rispondere ai vostri commenti
      un bacione a tutte

      Elimina
  32. mi sa che se fanno una clinica la riempiamo noi foodblogger, credimi, è un "male" comune anche io compro sempre tante cose pensando già a cosa fare!! son contenta che il tuo buffet sia andato bene, non avevo dubbi!!! per quanto sia semplice questa ricetta è davvero fantastica, mi piacciono i colori, le consistenze e i sapori che si mischiano.. bella!!!! ti abbraccio mia cara

    RispondiElimina
  33. Adoro questo piatto, è davvero buono, semplice ma buonissimo!!
    Poi tu l'hai preparato veramente bene..
    Mi dispiace Sabi che stai male..spero tu guarisca presto, riguardati! :-)
    Ti abbraccio forte, Roberta

    RispondiElimina
  34. cara sabi riguardati...
    i tuoi piatti sono sempre speciali!!!un abbraccio

    RispondiElimina
  35. Oh che voglia mi fai venire di essere sulle piste e mangiare questo piatto. Magari me lo faccio per supplire almeno a un pezzo della nostalgia.

    RispondiElimina
  36. Ciao Sabina.
    Questa ricetta avevo perso, era nel periodo che stavo poco bene .... Ma é deliziosa. La devo assolutamente fare.....
    Mi piace da impazzire. La faro' nei prossimi giorni e ti dirò com'é venuta.
    Un abbraccio.
    thais

    RispondiElimina
  37. Ciao per questa pietanza si può aggiungere anche la mandorla

    RispondiElimina