le due bionde

le due bionde

giovedì 24 gennaio 2013

"Vinschgerlen Paarl" pagnotte venostane accoppiate

Buongiorno ragazzi!!!
Oggi ho mille cose da fare e quindi non mi dilungherò in chiacchere o almeno ci provo.
Ieri ho portato Elsa dal veterinario e la situazione al momento è stabile, è stato soltanto un semplice controllo di routine. Per i prossimi giorni sarò molto impegnata nel preparare un altro buffet per gli amici veterinari. Vi ricordate lo scorso buffet che ho preparato in estate sempre per loro???
Quello in cui mi sono divertita come una pazza quando i veterinari si sono chiusi in ambulatorio con me ad assaggiare tutto quello che avevo portato, dimenticandosi dei clienti in sala d'attesa????
La prima volta è stata una mia iniziativa, questa volta invece me lo hanno chiesto esplicitamente. Siamo ormai amici di vecchia data e quindi tutto è lecito.
La cosa buffa è che porto sempre ad esaminare le urine di Elsa nei barattolini di vetro per conserve e marmellate, e loro ogni volta lo buttano per paura che io lo riutilizzi per gli alimenti, si scherza naturalmente, non lo farei mai.
Ora devo pensare a cosa preparare e cercare di organizzarmi. Mi lusinga molto il fatto che apprezzino i miei stuzzichini, questa volta voglio dare il massimo e lasciarli a bocca aperta. Naturalmente vi racconterò tutto.

Ora parto con la mia ricetta perchè è molto lunga.








































Probabilmente qualcuno di voi conosce già questo pane perchè lo ha assaggiato in vacanza qui in Alto Adige. E' il "Paarl" che significa coppia in tedesco. Sono praticamente due pagnotte che si accoppiano durante la lievitazione. E' un pane di segale a pasta acida tipico della Val Venosta.












































Non è proprio semplicissimo prepararlo, fino all'ultimo momento pensavo di aver sbagliato qualcosa, ma poi con tanta pazienza il risultato finale è stato eccellente. Io lo adoro perchè ha un profumo straordinario, si conserva per giorni e anche quando diventa duro si presta a ottime zuppe.








































Per prima cosa si prepara il lievito acido.

Ingredienti per 200 g di lievito acido:
125 ml di yogurt bianco naturale
5 g di lievito di birra
farina di segale quanto basta
acqua tiepida

Mescolate lo yogurt con il lievito e 2 cucchiai di farina di segale.
Fate riposare coperto per 10 ore al caldo (35°). Durante il riposo, ogni due o tre ore mescolate aggiungendo un altro cucchiao di farina di segale e 1-2 cucchiai di acqua tiepida.








































Ingredienti per 8-9 paarl piccolini:
300 g di farina di farro
700 g di farina di segale
200 g di lievito acido
600 ml circa di acqua tiepida (35°)
20 g di sale
20 g di semi di cumino

Riscaldate l'acqua e mescolatela con il lievito acido.
In una ciotola grande impastate le farine con il lievito, il sale e i semi di cumino.
Coprite la pasta e fatela lievitare per 20 minuti ad una temperatura di 35°.
Impastate nuovamente la pasta dandole la forma di panini, per i paarl due devono stare vicini.
Cospargeteli con farina di farro e fateli lievitare altri 20 minuti.
Cuocete in forno preriscaldato a 220°, riducete poi a 170° per 40 minuti.








































Buona giornata a tutti!
Sabina

37 commenti:

  1. Si vede tutto l'impegno che ci hai messo...un pane stupendo, mi sembra di sentirne il profumo!! T abbraccio amica, buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Uhau che buono che sembra e le foto sono splendide quella in cui c'e la tovaglia sembra quasi si possa toccare. Dacci dentro con il buffet farai sicuramente un figurone baci baci e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ciao Sabina! Io non sono mai stata in Alto Adige e non conoscevo questo pane:) m'ispira veramente tantissimo!!!!! E le foto sono meravigliose!!!!
    In bocca al lupo per il buffet....sono convinta che sarà spettacolare!!!!! Un bacione a te e ad Elsa:)

    RispondiElimina
  4. Sono felice che per Elsa vada un pochino meglio....
    Non ho mai assaggiato questo pane....che foto...sembra di toccarlo e sentirne il profumo....
    Aspettiamo tutti i particolari del buffet....sarai splendida come solo tu sai essere.....

    Buona giornata
    Monica



    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
  5. Ciao sabi buongiorno!!!! Oggi x me giornata un po tesa... Operano Pierpaolo!!! Adoro ogni forma di pane... E questo deve esser davvero eccezionale... Più integrale è e più mi piace... Ho fatto il tuo pane toscano ma credo d aver sbagliato qualcosa in cottura... È rimasto un molliccio!!!! Buona giornata una carezza ad elsa!!!

    RispondiElimina
  6. Meraviglioso il pane e meravigliose le foto. Complimenti davvero.
    Interessante quel lievito acido.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Ciao Sabi buongiorno!!!! Eccome se l'ho mangiato questo pane in montagna....è buonissimo!
    Mi ricordo del tuo buffet per i veterinari e avevi preparato un sacco di cose buone...
    Sono contenta che Elsa sia stabile, dalle un bacino sul nasino! <3
    un abbraccio grande e buona giornata!
    Mari

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabina ........ che pane meraviglioso! Da quando ti seguo mi hai fatto venire voglia di cimentarmi con i lievitati! Adesso sono molto di corsa ma oggi pomeriggio leggo a modo la ricetta e vedo se mi ritengo all'altezza di provare a farlo. Un bacio anche a Elsa emma

    RispondiElimina
  9. Ciao Sabina, ottimo questo pane, mi intriga molto il lievito acido con lo yogurt, da provare!!!!!
    Sono contenta che per Elsa sia tutto ok!!!!!!
    Bacioni e buona giornata :))

    RispondiElimina
  10. il lievito acido con lo yogurt non lo avevo mai provato e sentito a dire il vero , ma la curiosità però ce per provarlo anche perche tu hai fatto delle buonissime pagnotte e accompagnato con i salumi direi e un accoppiata vincente..
    lia

    RispondiElimina
  11. Sono proprio loro, identiche!! Bravissima, pare quasi di poterne percepire il profumo!

    RispondiElimina
  12. Carissima! Che gioia sapere che Elsa sia stabile! :D Bene, si inizia con una buona notizia oggi.. e come dimenticare i tuoi buffet per i veterinari? Ogni volta prepari delle squisitezze immense... sono proprio curiosa di vedere che farai quest'anno!! :D Sono veramente felice che te l'abbiano chiesto.. mi raccomando facci sapere..! <3 Intanto, prima di lasciarti andare a fare tutte le tue cosette.. devo proprio dirti che adoro il pane con la segale! Conosco questi panini e devo dire che sono stupendi.. di certo i tuoi hanno una marcia in più!! Un abbraccio e una felice giornata...! Un bacione!

    RispondiElimina
  13. Assolutamente meraviglioso. Io adoro questi sapori così rustici.
    Dell'ottimo speck e ciao mondo!
    Bacino

    RispondiElimina
  14. che bello questo pane, mi piace!! lo segno! ciao!

    RispondiElimina
  15. Sabi innanzitutto volevo dirti che da quando ho scoperto il tuo blog (grazie a te che sei venuta nel mio!) non ti mollo più! Mi piacciono i tuoi post.. le tue foto.. le tue ricette e soprattutto la tua sensibilità! Son contenta che Elsa stia benino :-).. e mi hai fatto ridere con i barattoletti delle urine ahahahaahahah hanno ragione i tuoi amici veterinari.. sai com'è! ahaha scherzo ovviamente!!!! Questo pane non lo conoscevo.. e come potrei visto che son romana.. e non mi capita mai di farmi un bel viaggetto dalle tue parti! Sembra buonissimo!!!! Un bacio e buona giornata ;-)

    RispondiElimina
  16. Ahaahahahah Sabi mi hai fatto morire con la storia dei barattolini! :D Devono essere simpaticissimi questi tuoi amici veterinari :) Questo pane è magnifico, bello e invitantissimo... chissà che bontà! :D Complimenti e un forte abbraccio, buona giornata! :)

    RispondiElimina
  17. Con burro e speck è la morte loro e anche mia... adoro tutti i tipi di pane che si fanno dalle tue parti, troppo buoni. Questa ricetta sarà anche lunga, ma da molta soddisfazione e me la segno.
    Ti rispondo qui per la marmellata: la ricetta originale prevede un liquore a piacere, io ho usato il Gran Marnier perchè profumando di agrumi esalta il gusto finale. Secondo me puoi anche omettere la vanillina o eventualmente usare una mezza stecca di vaniglia. Il limone a mio avviso non aggiunge molto, meglio sarebbe, se la vuoi meno dolce e le trovi, aggiungere 1-2 arance amare.
    Un bacione
    Tiziana

    RispondiElimina
  18. L'ho assaggiato e dè ottimo, a te è venuto una meraviglia e le foto sono splendide!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  19. Che belli che sono, io li amo particolarmente questi pani così rustici e profumati anche di aromi di montagna, penso a quelli coi semi di finocchio, con le noci..
    Prendo la ricetta, ho giusto del lievito acido ;)
    un abbraccio!
    Sono contenta che Elsa stia un poco meglio, è tutto più luminoso, così!

    RispondiElimina
  20. Mia cara come ti ho più detto io amo la tua città, la tua montagna e questi sapori ...bhè che dire io potrei vivere solo di pane e speck!
    questo tuo pane è semplicemente perfetto! Complimenti e in bocca al lupo per il buffet! :)

    RispondiElimina
  21. Non ci credo, anche il Paarl sai fare?! Mitica!!! Che voglia di Bauerntoast che mi hai fatto venire! Sarà che è quasi ora di pranzo? ;)
    Sono contenta per Elsa...forza e coraggio!
    Baci

    RispondiElimina
  22. Che pane fantastico! Peccato la lunga preparazione...Trovero' il tempo, anche se ultimamente ne ho veramente poco, perchè adoro fare il pane in casa!
    Ciao,ciao Susy

    RispondiElimina
  23. Mica scemi gli amici veterinari :D Si trattano davvero bene con le tue creazioni!!! Non vedo l'ora di scoprire cos'hai preparato! Non conoscevo questo tipo di pane, dev'essere davvero molto buono, sapori tradizionali! Una carezza a Elsa! A presto!

    RispondiElimina
  24. Caraaa ne lo ricordo il tuo buffet per i veterinari.. Dolce e premurosa che sei cara..! Sono felice che Elsa recuperi bene.. Incrocio le dita per la tua cucciolona.. Anzi una preghierina per lei ci sarà! Adoro.. No di più.. Questo pane!! Sei bravissima.. Ed adoro il cibo della tua regione!!

    RispondiElimina
  25. Intanto hai lasciato a bocca aperta me. Questo pane è splendido, mi piace molto la pasta acida preparata con lo yogurt.
    Ho segnato la ricetta, procuro la farina e lo faccio, mi piace molto.
    Un bacio

    RispondiElimina
  26. Adoro la cucina tradizionale, figuriamoci i pani!!!! Grazie mille per averci regalato questa ricetta!

    RispondiElimina
  27. sono felice per voi! e questo pane, che incanto!

    RispondiElimina
  28. Sono felice che Elsa stia bene :-)))) E questo pane come dimenticarlo? Con lo speck è davvero da delirio!!!!! Grazie per questa ricetta! Baci

    RispondiElimina
  29. mmm, chissà che profumo! e quello speck che c'è nella foto? che fame :-)

    RispondiElimina
  30. Tesoro passo per salutarti e lasciarti un bacio..tvb <3

    RispondiElimina
  31. un pane meraviglioso.....
    oggi sul mio blog c'è una versione della tua vellutata, se ti fa di farci un giretto... ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  32. questo pane è molto buono, penso, mi è venuta la voglia di assaggiarlo, ne prendo un pezzetto virtualmente da te e in seguito proverò a farlo.Un bacione alle due bionde di casa.

    RispondiElimina
  33. Una bella soddisfazione cara Sabina!!!!!!!!
    Brava e non vedo l'ora di scoprire cosa preparerai per stupirli nuovamente!!!!!!!!!!!!
    Intanto sono felice di sapere che Elsa sta bene
    Una dolce carezza tutta per lei
    e un grande applauso a te per questo pane meraviglioso
    Ti abbraccio bionda
    Ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
  34. eh, si che lo conosco...straordinario!

    RispondiElimina
  35. no, questo pane me lo sono persa, deve essere divino, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  36. Aaaah, ci avevo messo una vita a fare un mega commento! Vabbè, in breve dato il periodo bruttino che sto passando e super impegnato con gli esami non sto molto dietro al/ai blog. Oggi ho recuperato tutte le ricette stupende che hai pubblicato. Dalla crema di riso, alla pasta patate e salsiccia, alla zuppa di piselli ai biscotti Grancereale che voglio rubarti :D li adoro.
    Le tue foto son sempre più belle, dovresti darmi lezioni e qualche consiglio ;)

    Spero di farmi risentire presto, anche tramite il blog :) che poi misà che l'ultima devi ancora vederla! :) non è che abbandoni tu il mio blog :P

    Tante coccole ad Elsa e un abbraccione,
    Marco di Una cucina per Chiama

    Ah, dovevo ringraziarti che grazie al tuo blog arrivano tantissime visite al mio ;)

    RispondiElimina
  37. Sabina, sono felicissima che Elsa stia bene :D
    essendo frequentatrice di blog da poco, purtroppo, mi sono persa il primo ricevimento, non vedo l'ora di sapere cosa preparerai per i veterinari :D
    spettacolari queste pagnotte
    un caro abbraccio
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina