le due bionde

le due bionde

domenica 13 gennaio 2013

"Vichyssoise" vellutata di patate

Buona sera amici,
piano piano cercherò di cambiare le mie abitudini, vediamo se riesco a scrivervi la sera.
Durante la giornata, al momento, ho poco tempo e la sera normalmente sono troppo stanca per scrivere, mi manca la concentrazione. Probabilmente ogni tanto scriverò la sera e ogni tanto la mattina, non riesco a programmare i post.
La giornata oggi è passata velocemente, ci aspettavamo la neve invece nulla.
Ho cucinato e fotografato tutto il giorno, colpa anche di uno yogurt. Ho fatto la bavarese al caffe, è venuta buonissima, ma fino all'ultimo momento ero indecisa se servirla nei bicchieri oppure nelle formine da capovolgere. Ho pensato di metterla nei vasetti di vetro dello yogurt (che poi non ho utilizzato), ne avevo conservati soltanto cinque e mi serviva il sesto, che era ancora da consumare nel frigo. Di mangiare uno yogurt al naturale non avevo nessunissima voglia, e così ho pensato di utilizzarlo per preparare un lievito acido. Questo lievito acido mi sarebbe servito per preparare del pane tirolese. Qualcosa credo non abbia funzionato perchè il mio pane non sta lievitando come dovrebbe, vi farò sapere. Ho ancora poca esperienza con i lievitati, ma sbagliando si impara.
Dopo aver fatto la bavarese, dovevo fotografarla giusto???? Guardando tante belle foto su pinterest, ne volevo una con me all'opera, una di quelle dove si vedono le mani e la persona sfocata, avete presente come???? Ho chiesto a mio marito di fotografarmi e dopo avergli spiegato esattamente come le volevo, mi sono accorta che le mie mani erano orribili, troppo gonfie e rosse,  mani da macellaio.
Ancora non ho visto cosa sia venuto fuori, con questo genere di foto è tutto un voler nascondere, la pancia prima di tutto. Dopo tutto questo caos in casa, da vero set fotografico: "sposta il tavolo, no sul balcone c'è il sole, cambia la camicetta, provane un'altra, metti quella collana, smalto si o smalto no, attento alla Elsa che lecca la panna, corri in cantina a prendere i cucchiaini vintage.......", dopo tutto questo, mi son presa ancora della rompipalle. E poi sempre quando sono lì sul più bello per scattare le foto squilla  il telefono...grrrr...
Ora sapete come ho passato la domenica.
La ricetta di oggi è una comunissima zuppa di patate, semplicissima e buonissima, anche dalle mie parti si fa così. Ho voluto darle un nome francese che è molto più chic di "Kartoffelsuppe".








































Qualche piccola differenza c'è: la crema francese con brodo di pollo viene aromatizzata con prezzemolo e aneto, mentre quella tedesca, con brodo di manzo, con erba cipollina e maggiorana.
In Francia poi questa zuppa non si mangia mai troppo calda, in base alla stagione viene servita tiepida o fredda.








































Ingredienti per 4 persone:

4-5 patate
2 porri
1 cipolla
1/4  l  di brodo di pollo
30 g di burro
1/2 bicchiere di panna liquida fresca
prezzemolo
aneto
sale e pepe

Sbucciate, lavate e tagliate le patate a dadini. Pulite i porri, tagliateli a metà, lavateli bene sotto il getto d'acqua e tagliateli in pezzi più piccoli. Tritate la cipolla.
In una pentola sciogliete il burro, fate rosolare la cipolla, i porri e infine aggiungete le patate.
Versate il brodo, condite con sale e pepe e fate cuocere la minestra a fuoco basso con coperchio semiaperto per 30 minuti. 
Frullate con il minipimer, raffinate con la panna e aromatizzate con aneto e prezzemolo.
Da servire rigorosamente con crostini di pane abbrustoliti nel forno oppure fatti dorare in padella con del burro (i miei sono dorati con il burro).








































Devo ammetere che l'aneto da proprio quel tocco in più alla vellutata e con i crostini era meravigliosa.








































Buon inizio settimana a tutti!!!
Un bacio
Sabina


46 commenti:

  1. ah!ah!ah!..sei fantastica..una fantastica rompip...! :-D
    Ma dai, è che i mariti non le capiscono 'ste cose...a meno che non nascano fotografi..allora qualcosina cambierebbe...:-)
    Ottima questa zuppa amica!!
    ..aspetto le foto della bavarese!!!
    bacioni! Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mio marito normalmente è molto bravo per le foto, ma quando gliele chiedo come voglio io non si impegna e così litighiamo
      bacioni

      Elimina
  2. Ciao Sabina, è sempre piacevolissimo leggerti, troppo simpatica la storia delle foto!!!!
    Ottima la tua vellutata di patate, bravissima anche con le foto!!!
    Buona serata :))

    RispondiElimina
  3. è una prerogativa femminile l' essere precisine e petulanti Sabi;)...ma siamo belle così no?...a presto !buonissima zuppettina patatosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto ci godono gli uomini a darci delle rompipalle...

      Elimina
  4. Sei troppo forte!!! Vi vedo: tu presa del riempire i vasetti e Maurizio nel fotografarti...be almeno ha potuto mangiare il dolcetto!!
    Fortuna che nn ero io al telefono....hi hi hi!!
    nn vedo l'ora di vedere il post!! Adesso mangio questa vellutata visto che nn ho mangiato nulla oggi!!
    Un bacio Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovevo versare il cioccolato sopra e lui fotografare mentre lo facevo tutto qua ;)
      sei fortunata tu ad avere Marco, me lo presti ogni tanto

      Elimina
  5. mi hai fatto ridere!! la zuppa deve essere fantastica, le foto super! bacio

    RispondiElimina
  6. Quando leggo i post come questo mi sento un po' meno folle di quello che penso...baci cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah beh allora mi consolo anche io ;)

      Elimina
  7. Ahah, Sabi.. non sai quante volte capita a me, con il mio Isi, di beccarmi della rompi.. perchè non va bene niente: mille prove, mille cambi, mille luci, mille sbuffi.. e lui comincia con: 'We, sta calmina'. Non ti dico, quando me lo sento dire soffio di più che non un gatto incavolato!! :D E categoricamente, nel tuo nervoso e nella tua 'assenza di appagamento artistico', squilla a ripetizione il telefono o ti cercano in mille! :D Povero tesoro. Secondo me sono venute comunque una bellezza. :) Non ho mai provato a preparare una pasta acida con lo yogurt.. quindi non ti so dire.. ma so che questa vellutata è fantastica! Che voglia di affondarci il cucchiaino <3 Sei bravissima! p.s. sulle giornate sorvolo.. non so se hai visto da quanto non posto.. :( Un bacione stellina.. ancora non ti è arrivato nulla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha sapessi come mi arrabbio anche io perchè non le fa esattamente come mi sono prefissata
      è il lievito acido che si usa per questo pane, il paarl....lo conosci????
      bacioni tesora

      Elimina
  8. Beh dai almeno puoi dire di avere un aiutante, anche se ogni tanto si permette un commento ;))
    Che bella (e buona) la tua vellutata, e le foto sono bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un aiutante un po' testone e permaloso :)))

      Elimina
  9. Che buona la tua vellutata. Le patate in generale vanno bene con l'aneto, per esempio: quando faccio il pure di patate aggiungo anche dell'aneto, preferibilmente fresco se no, uso quello secco, e troppo buono. Complimenti per le foto, sono bellissime, come sempre. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente le patate con l'aneto stanno proprio bene, prima lo usavo solo per il salmone
      baci

      Elimina
  10. Noooooo Sabina, siamo tutte uguali, a casa mia ancora hanno pazienza sarà perchè è da poco che ho il blog e poi spesso mio marito non torna a pranzo!!!!! Aspetto la ricetta della bavarese e intanto mi gusto questa bella zuppa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si penso veramente che noi foodblogger siamo diventate una razza a parte hihihi

      Elimina
  11. hihihi troppo forte la tua domenica! Una scena che in qualche modo mi pare di conoscere!!! peccato che quelle poche volte che decido di mettere le mani nelle foto, la talpa allo scatto mette a fuoco tutto tranne quello che dovrebbe. Tu vedessi certe "litigate" :))))
    In attesa della golosa bavarese della domenica mi gusto la tua deliziosa vellutata di patate. In queste grige giornate ci sta a meraviglia. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha....tu pensa che io e mio marito litighiamo ormai solo per il blog.....mi consolo vah
      bacioni

      Elimina
  12. Ora capisco perchè le tue foto sono così perfette!!!! Del resto con i tuoi piatti sarebbe un peccato. Tutto curato nei minimi particolari come sempre. Buon inizio settimana!!!!


    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che ormai tengo quasi più alla foto che al piatto, ma perfette proprio no dai....
      un bacione

      Elimina
  13. buongiorno sabina! io non programmo mai quando scrivere, i miei giorni sono tutti diversi..c.osì come le mie ricette...a volte qualcuna è un disastro...ma tu mi sembri una cuoca perfetta, anche una zuppa diventa un capolavoro tra le tue mani e sulla tua tavola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio tanto mia cara, sei troppo buona
      baci

      Elimina
  14. Mi hai fatta morir dal ridere stamattina..di un po'..ma dovevi prepararti per posare su VOGUE ?? Sei fantastica..diciamo che per te è diventato quasi un lavoro :DDD
    Io ci perdo tempo per scattare una foto...ma ai tuoi livelli credo di non esserci mai arrivata fin ora :DDD
    Spettacolo questa zuppa....la leccarsi i baffi !
    Ti abbraccio tesoro, buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaha.....e beh certo che dovevo prepararmi come se posassi per Vogue cosa credevi???? ma credo proprio che non sia venuto fuori nulla di buono :))))
      baci

      Elimina
  15. Beh dai, tuo marito è stato ripagato da questa zuppa squisita...il mio dopo uno scatto mi dice che ha da fare e si toglie dalla cucina... : /
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mio marito invece mi da corda, gli piace anche a lui, ma non si impegna abbastanza quando deve fare le foto su richiesta ;)

      Elimina
  16. Ciao sabina, ho giusto perso della rompipalle da mio marito in questo preciso istante!!!!! Che bello iniziare la settimana così ............ per fortuna che ci sei tu con il tuo post a farmi ridere un po'. Cosa ti avevo detto? Ero sicura che la bavarese ti sarebbe venuta d'incanto e adesso non vedo l'ora di vedere le foto ed avere la ricetta. Anche la tua vellutata sarà oggetto di una delle mie prossime cene se non addirittura di quelal di stasera! Un bacione emma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaha.....ma questi uomini non sanno dirci altro????? purtroppo a volte siamo costrette a brontolare un pochino perchè sono dei bambini cresciuti o no???
      bacioni

      Elimina
  17. Quanto adoro le zuppe....complimenti....ma come sei brava a fare le foto....ma come si fa'...il mio blog e' praticamente arcaico....brava e buon inizio settimana...

    RispondiElimina
  18. Hai ragione Sabina, se si vogliono delle belle foto bisogna fare un lavorone... e si vede, però!!! La vellutata mi sembra davvero ottima, buona giornata!

    RispondiElimina
  19. La tua domenica mi ricorda vagamente qualcosa.... :)
    In questo momento mi ci tufferei nella tua vellutata, per scaldarmi un po'!
    Bacioni cara!

    RispondiElimina
  20. rubo la ricetta e provo a propinarla a Brivido, che adora minestre, creme, zuppe & co.

    ...poi ti faccio sapere com'è andata...

    RispondiElimina
  21. Cara Sabina,
    complimenti, tu resisti e non desisti...
    Sinceramente non ho molta pazienza, e invidio chi ne ha tanta. ma le tue foto sono bellissime. La pazienza paga sempre..
    Anch'io non riesco a scrivere i post la sera, sono troppo stanca... Non é facile organizzare il tutto..
    Questa vellutata é buonissima. Adoro...
    Un abbraccio
    Thais

    RispondiElimina
  22. Aahahahahah Sabi, tutte noi siamo così... precise ed esigenti (attenzione, NON rompipalle, eh! :D) Questa vellutata è deliziosa ma io aspetto di vedere anche la bavarese, sono sicura che è bellissima :) Un abbraccio, complimenti e buona settimana! :**

    RispondiElimina
  23. Ahaha attenta a Elsa che lecca la panna mi ha fatto morire :) Sono sicura che saranno foto bellissime, invidio la vostra capacità di immaginare e realizzare una foto bella ed elegante... Ottima la vellutata, non le faccio mai, ma mi fan gola! Buona giornata!

    RispondiElimina
  24. Ahahahahahah......mi fai morire dal ridere.
    Tu ti sei presa della " rompiballe",invece io ne ho 9 intorno ( di rompiballe!!!)mentre fotografo.
    Sette gattini e due cani che mi passano e spassano davanti mentre fotografo ( e sempre la fotografia più bella ha loro come sfondo e quindi va cancellata...).
    Intanto io urlo continuamente.....LEVATIIIIIIIIIII.....
    Che disperazione...ahahahahahahah.....

    P.S. con questo freddo è ottima la tua vellutata calda.

    RispondiElimina
  25. Sabina mi hai fatto sorridere, il tempo non ci lascia tregua.... Mattina o sera scrivi quando puoi :-). Mi piacciono molto le foto come le descrivi quelle sfuocate dietro e le mani in evidenza sono curiosa di vedere come è venuta. Calda e confortante questa vellutata di patate, non ho mai aggiunto l'aneto proverò :-) Un bacione

    RispondiElimina
  26. Mi ha fatto troppo ridere la storia del set fotografico, più che altro perché sembrava di vedere me...le stesse parole :)))!
    Di vellutate ne mangerei ogni giorno e devo dire che la tua è cosi bella, cremosa...mmmmm....come farò con la dieta??
    Un consiglio, se mi premetti: se ti piace l'aneto, prova a metterlo nelle polpette. Vedrai che bontà! Un bacio Sabi, a presto!

    RispondiElimina
  27. delicatissima questa vellutata con patate e porri!! è simpatico leggere le vicissitudini per fare le fotografie!!! comunque le tue foto sono sempre meravigliose! a presto, silvia

    RispondiElimina
  28. Avrei voluto vedere la scena... ahahah
    Ho qualche foto in cui si vedono le mani e sono orride, dal vivo non sembrano così male, ma le foto accentuano i difetti e si vedono anche le più piccole imperfezioni
    Vellutata buonissima e perfetta per la neve che è caduta oggi
    Baci
    Tiziana

    RispondiElimina
  29. AHAHAAHAH Sabri mi fai morire. Anche per me fare le foto è sempre un casino, sporco ovunque, spargo cose ovunque, sposto di tutto, mia mamma che brontola! Per le tue però proprio non puoi lamentarti perché sono stupende.
    Comunque dev'esserci qualcosa che pensiamo sempre a ricette simili :) vellutata di patate tutti e due :D

    Un abbraccio,
    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  30. Che forza che sei!!!
    Ti studi da matti come fare le foto ... sei favolosa ... io sono sempre di corsa che cerco sempre di tirare fuori qualcosa di decente ed il più delle volte senza impazzire per il set fotografico ... ovviamente non per mancanza di voglia ma sempre per questo maledettissimo tempo che scorre senza fermarsi mai ...
    Nel frattempo mi godo le tue meravigliose foto e questa favolosa ed elegante vellutata!
    Un bacioneeee

    RispondiElimina